La Juventus incontra l’Inter e raggiunge la finale di Coppa Italia Sport – The Guardian Nigeria News – Nigeria e cronaca mondiale

(Da sinistra) Il difensore turco della Juventus Merre Demiral, il centrocampista della Juventus Adrian Rabio, l’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo e il difensore della Juventus Leonardo Bonucci, reazione al termine della semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Juventus Torino e Inter il 9 febbraio 2021 allo Juventus Stadium di Torino. (Foto di Marco Bertorillo / AFP)

La Juventus ha raggiunto la finale di Coppa Italia martedì dopo lo 0-0 contro i rivali dell’Inter, che le ha viste qualificarsi per 2-1 complessivamente.

La squadra di Andrea Pirlo affronterà un Napoli o l’Atalanta, che mercoledì a Bergamo incontreranno 0-0 prima del ritorno, nella finale di maggio a Roma, dopo aver affrontato comodamente l’Inter in una gara disciplinata all’Allianz Stadium.

Il veterano della Juventus Gianluigi Buffon non ha faticato, nonostante il ritorno di Romelu Lukaku e Ashraf Hakimi, mentre Cristiano Ronaldo è stato bloccato due volte da Samir Handanovic nell’altra rete.

La Juventus non perde dalla sconfitta per 2-0 contro l’Inter in Serie A il mese scorso, quando il debuttante Pirlo ha trascinato la sua squadra nella competizione di campionato e coppa dopo un inizio incerto da allenatore di campioni italiani.

Hanno subito la rete solo una volta da quella sconfitta, all’andata a San Siro della scorsa settimana, e hanno un aspetto sinistro mentre tornano alla caccia al titolo nel fine settimana.

La Juventus è a sette punti dalla capolista Milan con una gara rinviata e sabato la attende una trasferta contro il Napoli irrequieto.

“È una sensazione totalmente diversa da allenatore – ha detto Pirlo alla RAI – Siamo davvero contenti ma non abbiamo ancora fatto nulla”.

READ  Controversie che circondano Dimba Ba. Post provocatori su Twitter e il messaggio di Warrior sull'Occidente scritto ad aprile

“Siamo stati davvero bravi oggi, praticamente non avevano un tiro in porta”. Il 41enne, che ha vinto quattro scudetti da giocatore della Juventus, ha aggiunto: “Handanovic è stato il miglior giocatore in campo.

Antonio Conte, che ha portato Pirlo a vincere tre di quei titoli di Serie A, dovrà ora concentrarsi interamente sulla riforma del Milan se vuole vincere l’Inter con il loro primo titolo dal 2011.

L’Inter, seconda, è a due punti dalle rivali cittadine prima dello scontro in campionato con la splendente Lazio di domenica, mentre il Milan si sposta nel modesto Spezia.

L’Inter si tiene nel Golfo
L’Inter è entrata in partita con un recente triste record alla Juventus, senza vincere dal novembre 2012 quando Conte era ancora alla guida della “vecchia signora” del calcio italiano.

Questa vittoria, 3-1, grazie alla doppietta della tripletta 2010 di Diego Milito, ha posto fine alla serie di 49 vittorie consecutive della Juve, ma martedì sera nessun torneo del genere è apparso.

Il rientro di Lukaku e Hakimi, che hanno saltato l’andata per squalifica, non ha giovato alle fortune dell’Inter in una forte dimostrazione dall’estremo opposto, che aveva tanto pallone ma non ci ha fatto molto.

La prima metà delle poche occasioni ha visto un cambiamento importante per la Juventus rispetto alla squadra che ha battuto la Roma 2-0 nel fine settimana, ma è ugualmente a suo agio nel tenere fuori gli avversari.

La Juventus è soddisfatta del proprio vantaggio all’andata, sapendo che sarebbe bastata anche una sconfitta per 1-0 per la qualificazione.

READ  Sei Nazioni 2021: le armi piccole `` davvero emozionanti '' possono illuminare il rugby italiano - Ian McKinley

Ronaldo è andato vicino al gol al 64 ‘quando Weston McKinney si è avventato su una partita sporca dell’Inter per mettere in rete il capitano del Portogallo.

Tuttavia, Handanovic si è affrettato ad abbandonare la serie di vittorie consecutive e ha multato per privare Ronaldo, che ha compiuto 36 anni, la scorsa settimana.

Handanovi ha nuovamente respinto Ronaldo dopo cinque minuti quando ha superato Milan Skriniar e Niccolo Barrilla e ha permesso un tiro potente che ha aiutato a respingere il portiere sloveno.

L’Inter continua a spingere ma il muro si piazza davanti a Buffon e Pirlo avrebbe la possibilità di vincere la sua prima stagione da allenatore in panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *