“Kyiv Calling:” La band punk ucraina rende The Clash un classico dell’inno anti-russo

La copertina, che descrive la resistenza ucraina all’invasione russa, si intitola “Kiev chiama“Richiede supporto globale per l’Ucraina”. Kiev sta chiamando il mondo intero / Uscite dalla neutralità, ragazzi e ragazze”, canta la band conosciuta come Peyton.
Le parole continuano: “Perché Kiev sta crescendo”. “Viviamo di resistenza”. Le poesie si riferiscono anche ai testi delle canzoni russe Potente uso della propaganda per dirlo ai suoi cittadini Un resoconto distorto dell’invasione: “E sai cosa ha detto Mosca? Ebbene, niente di tutto ciò era vero”.
La Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio, uccidendo centinaia di persone e costringendo altri milioni a fuggire dal Paese. A partire da domenica, c’erano più di 3 milioni di rifugiati, inclusi almeno 1,5 milioni di bambini, Secondo l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni. La maggior parte di loro è fuggita nei paesi vicini, tra cui Romania, Moldova e Polonia. Altri milioni sono stati sfollati all’interno dell’Ucraina.

Il titolo della canzone originale di The Clash si riferisce alla seconda guerra mondiale. Il BBC World Service userebbe “This is London’s Call” nelle sue trasmissioni in tempo di guerra. I suoi testi si riferivano all’instabilità politica in Gran Bretagna e nel mondo al momento del suo rilascio nel 1979.

Un video per la cover, pubblicato sabato sul canale Free Ukraine di YouTube, ha raccolto migliaia di visualizzazioni entro domenica pomeriggio. Il video mostra l’esibizione della band con filmati delle proteste e degli attacchi russi al Paese.

Il video è stato anche condiviso da Scontro su Twitter.
ha detto Peyton su instagram La copertina è stata progettata “per raccogliere fondi per sostenere il nostro paese in tutto il mondo con l’aiuto del punk rock”. Gli è stato chiesto di riprodurre la canzone Movimento di resistenza ucraino libero Viene consegnato su richiesta in soli tre giorni. Secondo il suo sito web, il movimento sta collaborando con governi e ONG per proteggere “l’integrità territoriale dell’Ucraina”.
La band ha anche usato i suoi social media per condannare l’invasione russa e documentare la loro resistenza. su instagramhanno pubblicato una loro foto con la didascalia: “Siamo la Peyton Squad ucraina. Invece di giocare alle feste, facciamo volontariato con il nostro esercito, lavoriamo in onda tutta la notte, ci prendiamo cura dei rifugiati e nascondiamo le famiglie nei rifugi . Tutti noi odiavamo il nemico!”
Tra i produttori che hanno aiutato a registrare e mixare la cover Danny Saberun ingegnere del suono esperto che ha prodotto opere di artisti famosi come Madonna e i Rolling Stones.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.