John Stones: è un piacere giocare per il Manchester City

John Stones: è un piacere giocare per il Manchester City

John Stones del Manchester City si sta aprendo per aiutare i Citizens a vincere la finale di Champions League sabato sera.

Manchester City‘S Giovanni Pietre Ha rivelato la sua felicità dopo aver aiutato i Nazionali a vincere 1-0 contro il Inter Milan sabato sera Champions League Finale a Istambul.

La gara cauta è stata decisa da un calcio nella seconda metà del Rodrìcon lo spagnolo che passa la palla nella rete della squadra italiana dopo che è caduta dolcemente su di lui all’interno dell’area di rigore.

Stones ha giocato 82 minuti della finale con Kyle Walkerche è stato sorprendentemente escluso dalla formazione titolare, sostituendolo nelle fasi finali.

Il nazionale inglese ha detto che è stato “un piacere” rappresentarlo Pep GuardiolaLa sua squadra si è anche aperta a una campagna emozionante per il club, che gli è valsa una famosa tripletta.

Stones ha detto: “Questa è stata la cosa che abbiamo perso. Mi sento così felice. È un vero piacere far parte di questa squadra e fare questa storia”. BT Sport dopo la partita.

©Reuters

“Siamo solo la seconda squadra a raggiungere il triplete. Sono entrambi molto speciali nei loro diritti in epoche diverse. Mi sto trattenendo perché sono davanti alla telecamera, mettiamola in questo modo.

“Adesso abbiamo alzato l’asticella. Dopo questa stagione, da dove eravamo in Premier League, per riportarla indietro, per vincere la FA Cup e poi venire qui e vincere questo, non posso esprimerlo a parole. “

Stones è stato utilizzato in gran parte nell’area di centrocampo ultimamente ed è stato coinvolto in gran parte dell’azione offensiva del Man City in finale.

READ  Il giovane Alcaraz spagnolo in semifinale a Vienna, Sener attende la finale ATP

Il 29enne ha parlato anche del suo nuovo ruolo in squadra e ha detto che “gli è piaciuto” presentarsi un po’ più avanti contro l’Inter.

Durante la stessa intervista, ha aggiunto: “Oggi ho giocato come il numero otto che amavo. Sto ancora imparando. Non credo di essere il migliore là fuori, ma ho dato il massimo”.

Rodri del Manchester City festeggia i gol segnati con Ilkay Gundogan ed Erling Braut Haaland contro l'Inter il 10 giugno 2023©Reuters

“Pensavo che avesse dato i suoi frutti. Abbiamo creato occasioni e ci sono stati momenti chiave. Ederson alla fine l’ha salvata. Ora possiamo avere una buona conversazione sulla vittoria effettiva”.

Nel frattempo, Capitan Man City Ilkay Gundogan Raccontare BT Sport: “Incredibile. Difficile da esprimere a parole. Oggi abbiamo fatto la storia,

“È stato difficile per entrambe le squadre. Non siamo stati al meglio nel primo tempo. Eravamo titubanti. Sapevamo che dovevamo fare meglio nel secondo. Probabilmente è stata una partita 50-50. Ci sentiamo molto fortunati era nostro.

“Sapevamo che tutti parlavano del triplete. La pressione c’era ma questa squadra è progettata per gestire la pressione nel miglior modo possibile”.

Il Manchester City è diventata la seconda squadra inglese nella storia a vincere il triplete, dopo il famoso successo del Manchester United nel 1999.

ID: 516010: 1false2false3false: QQ:: dal db desktop: LenBod: collect5162:Non ci sono informazioni sull’analisi dei dati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *