Itinerario Italia: Seguire la Via Appia

La prima grande autostrada del mondo romano, la Via Appia Antica – l’Appia Antica – offre un luogo ideale per un picnic in campagna, o anche un giro in bicicletta oa cavallo.

L’antico percorso mentre ti dirigi a sud di Roma è circondato da pini piatti, campi verdi e rovine romane, circondato da monumenti e punti di riferimento. Nel sottosuolo, chilometri di spaventose catacombe si snodano attraverso l’umido mondo sotterraneo.

Cos’è la Via Appia Antica?

Via Appia Antica, nota agli antichi come Regina Virum (Regina delle Strade), è la via consolare più famosa dell’antica Roma. Completata nel 190 aC, era un’importante arteria strategica di collegamento tra Roma e il porto di Brindisi sulla costa adriatica meridionale. Oggi è un luogo prediletto da spettatori, pedoni e ciclisti, nonché uno degli indirizzi più ambiti di Roma.

Inizia da Porta San Sebastiano e Mura Aureliane

L’inizio del percorso è stato annunciato da Porta San Sebastiano. Questa imponente porta è la più grande delle porte delle Mura Aureliane, la formidabile barriera difensiva costruita dall’imperatore Aureliano alla fine del III secolo d.C. Impara di più riguardo Mora (Le mura) e la loro lunga storia, fermati al piccolo Museo del Mora situato in Porta.


Ricevi più ispirazione di viaggio, suggerimenti e offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta con la nostra newsletter settimanale.

Visita una chiesa per onorare la visione di Gesù da parte dell’apostolo

A circa un chilometro (0,6 miglia) a sud di Porta San Sebastiano, si dice che la piccola Chiesa del Domine Quo Vadis si trovi dove San Pietro ebbe una visione di Gesù. Chiese al messaggero mentre fuggiva da Roma in quel momento, “Domine, quo vadis?” (Signore, dove vai?), Gesù gli rispose: ‘Croce del Veneto’ (Vengo a Roma per essere nuovamente crocifisso). Sentendo ciò, Pietro tornò con riluttanza in città, dove fu immediatamente arrestato e giustiziato.

READ  Quasi 41.000 nuovi contagi e 550 decessi in Italia
Seguendo la strada verso sud, si arriva alle Catacombe di San Callisto, dove sono sepolti decine di martiri, migliaia di cristiani e ben 16 papi © Sun_Shine / Shutterstock

Comunica con i morti nelle catacombe

Si ritiene che ci siano circa 300 chilometri (186 miglia) di catacombe sotto l’Appia Antica e la campagna circostante. Gran parte di questa rete sotterranea fu costruita dai primi cristiani, che avevano bisogno di un posto dove seppellire i loro morti fuori dalle mura della città.

Percorrendo la strada verso sud, la prima cosa che si incontra sono le Catacombe di San Callisto, dove sono sepolti decine di martiri, migliaia di cristiani e ben 16 papi. Un altro breve salto, le Catacombe di San Sebastiano si allungano sotto l’omonima basilica del IV secolo.

Un terzo complesso, Catacombe di Santa Domitilla, si trova a circa 500 metri (0,3 miglia) a ovest di San Callisto. Ospita i resti commemorativi di una chiesa del IV secolo e alcuni pregevoli affreschi.

Ammira i resti delle ville dove visse l’élite a Roma

Fuori terra, c’è molto da godere su Via Street. A sud delle Catacombe, Villa di Massenzio era un palazzo del IV secolo dell’imperatore Massenzio. Nei suoi terreni erbosi, troverai la pista dei carri meglio conservata di Roma, il Circo di Massenzio, e il mausoleo di Massenzio costruito per suo figlio di 17 anni, Mausoleo di Romolo.

Più avanti lungo la Via si trovano i resti di altre due ville: Capo di Bove, e 3 chilometri (2 miglia) dopo, Villa dei Quintili. Questa villa aristocratica del II secolo era un tempo una delle ville più lussuose della zona e i suoi imponenti resti sono ancora uno spettacolo emozionante tra i rigogliosi prati verdi.

Esplora tombe e mausolei fuori terra

Tornato vicino alla Villa di Massenzio, il Mausoleo di Cecilia Metella è uno dei luoghi caratteristici di Via. Torre cilindrica, nasce come cimitero a partire dal I secolo aC per poi essere riciclata come fortezza nel XV secolo dC e utilizzata per riscuotere pedaggi dal traffico di passaggio.

READ  Irlanda del Nord vs Italia: Qualificazioni ai Mondiali in diretta streaming, canale TV, guarda online, notizie, quote, tempo

A pochi chilometri di distanza, i ruderi di un cimitero del I secolo aC noto come Casal Rotondo segnano la fine della strada per molti visitatori.

Persone in bicicletta lungo l'antica via alberata Via Appia Antica a Roma, Italia
La Via Appia Antica è stata la prima grande autostrada del mondo romano © Jannis Tobias Werner / Shutterstock

dove mangi

Per un veloce panino o uno spuntino, il giardino alberato dell’Appia Antica Caffè è idealmente situato nel cuore dell’azione al numero 175. Puoi cenare con un picnic o scegliere le provviste per il picnic da portare via.

dove alloggiare

Il vivace quartiere Testaccio è un’ottima base per esplorare Via. È ben collegato, ha delle ottime trattorie e ha pochi alloggi selezionati. Una delle migliori opzioni è l’Althea Inn Roof Terrace, un accogliente bed and breakfast con camere eleganti in un condominio diurno vicino alle Mura Aureliane.

Situato nel vicino quartiere Ostiense, l’Abitart offre camere con un’atmosfera d’arte contemporanea e un facile accesso alla vita notturna e ai bar della zona.

Nell’elegante quartiere dell’Aventino, l’Hotel Sant’Anselmo a quattro stelle presenta arredi appariscenti e una splendida villa in stile Liberty.

Dettagli dell’operazione

Come ci arrivo?

Gli autobus collegano Via da San Giovanni, Piazza Venezia e dalla stazione della metropolitana Colle Albany.

Quando devo andare?

Nelle domeniche Eco la strada è chiusa al traffico. La primavera e l’autunno sono le stagioni migliori.

quanto costa?

I biglietti prenotati costano 8€ per adulto e ridotto 5€ ($9/6 USD) per i siti principali e le catacombe.

Dove posso noleggiare una bicicletta?

Noleggio biciclette sono disponibili in vari punti, tra cui il Centro Servizi Appia Antica al 58-60.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.