Il vincitore della Palma d'Oro per “Anora” Jesse Plemons riceve un Oscar

Il vincitore della Palma d'Oro per “Anora” Jesse Plemons riceve un Oscar

I Premi di Cannes sono diventati estremamente influenti nelle successive gare di premiazione, in particolare negli Academy Awards. La più alta onorificenza, la Palma d'Oro, conferisce prestigio e un marchio di approvazione – quest'anno da parte di una giuria del concorso guidata dalla poliedrica Greta Gerwig – che gli elettori prendono molto sul serio.

I vincitori della Palma “Parasite”, “Triangle of Sadness” e “Anatomy of a Fall” hanno tutti gareggiato per il miglior film e hanno vinto gli Oscar. Sono stati tutti selezionati dal distributore specializzato Neon prima di vincere a Cannes. Neon non ha interrotto la sua serie di vittorie consecutive. Il film ha avuto due vincitori finali del premio prima della cerimonia di chiusura: “Anora”, del vincitore della Palma d'Oro Sean Baker, il primo film americano a vincere il premio dopo “L'albero della vita” di Terrence Malick nel 2011, e il film del dissidente iraniano regista Mohammad Rasoulof. “Seme sacro del fico”, che ha ricevuto un premio speciale.

HOLLYWOOD, CA - 23 MAGGIO: Chris Hemsworth partecipa alla cerimonia delle stelle della Hollywood Walk of Fame il 23 maggio 2024 a Hollywood, California.  (Foto di Kevin Winter/Getty Images)

Così, “Anora” del veterano regista indipendente Baker (“The Florida Project” a Cannes), che presentava una divertente storia d'amore tra una prostituta (il creatore Mickey Madison) e il figlio di un oligarca russo (Mark Edelstein), ha deliziato tutti. Critici E anche il pubblico (recensione di IndieWire qui), sta ricevendo un grande impulso in vista dei festival autunnali e della stagione dei premi. Alla conferenza stampa della giuria, Gerwig ha citato il sentimento sincero del film: “Siamo stati invitati a fare un viaggio;

Cosa accadrà alla tragedia della famiglia Rasulov arrabbiata, “Il seme del fico sacro”? Considerando la pena detentiva di otto anni a cui è sfuggito il regista fuggendo a Cannes, l'Iran non presenterà il film agli Oscar. Altri film di successo includono il film contemporaneo del regista indiano Payal Kapadia su tre donne di Mumbai, All We Imagine as Light, che ha ricevuto il secondo premio, il primo premio. Ma l’India offrirà un dramma femminista? Un'altra domanda.

READ  I social media stanno reagendo al boicottaggio della madre dei vincitori dell'Emmy, Anthony Anderson
Mahsa Rostami, Soheila Golestani, Mohammad Rasoulof e il cast e la troupe partecipano al tappeto rosso per il film
Mahsa Rostami, Soheila Golestani, Mohammad Rasoulof, il cast e la troupe partecipano al tappeto rosso per “The Sacred Fig Seed” al 77° Festival di CannesFoto di Stefan Cardinale – Corbis/Corbis tramite Getty Images

La Francia, che spesso sceglie il cavallo sbagliato nella corsa agli Oscar (vedi “A Taste of Things” vs. “Anatomy of a Fall”), potrebbe presentare l'acclamato musical di Jacques Audiard, vincitore del Premio della Giuria, “Emilia Pérez”, girato in Messico. In spagnolo con una troupe francese, è stato acquisito da Netflix in una feroce guerra di offerte. Con una votazione a sorpresa per la migliore attrice, la giuria ha assegnato il premio “Emilia Perez” al gruppo femminile: le americane Zoe Saldaña e Selena Gomez, la spagnola Carla Sofía Gascón e la messicana Adriana Paz. “Le donne insieme: è qualcosa che volevamo onorare quando abbiamo consegnato questo premio”, ha detto Gerwig. “Ognuno di loro è speciale, ma insieme sono superiori.”

La vittoria di Jesse Plemons come miglior attore continua a elevarlo dall'attore preferito (candidato all'Oscar per “Il potere del cane”) al ruolo da protagonista nell'antologia in tre parti di Yorgos Lanthimos “Types of Kindness” (Searchlight). , che uscirà nelle sale nordamericane il 21 giugno. (Abbiamo parlato con Plemons e la star Emma Stone a Cannes.) La domanda è: quanto bene questo film d'autore se la cava al botteghino: nonostante la suspense e la provocazione intellettuale, Kinds of Kindness non è così divertente come Poor Things, un successo mondiale al botteghino da 100 milioni di dollari che ha vinto quattro Oscar, incluso quello per la migliore attrice. Liston, che interpreta un ruolo secondario in due delle tre storie di Kindness. Il film di Plemons è probabilmente il film migliore per un contendente all'Oscar.

READ  Daniel Radcliffe aspetta il suo primo figlio con la fidanzata di lunga data Erin Darke
Emma Stone e Jesse Plemons a Cannes 2024
Emma Stone e Jesse Plemons a Cannes 2024Anne Thompson

Il Portogallo potrebbe essere nominato per il film sui viaggi nel tempo “Grand Tour”, vincitore del premio come miglior regista, del regista Miguel Gomez. (Recensione di IndieWire qui.) La migliore sceneggiatura è andata a The Substance della regista francese Coralie Farget, un film body horror interpretato da Demi Moore, che offre una performance degna di un Oscar in un film disgustoso che piace a molti elettori esigenti dell'Academy. Eviterà. La sceneggiatura femminista spiritosa e intelligente meritava di vincere e poteva avanzare all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale. Il distributore MUBI, che ha acquisito i diritti globali del film prima di Cannes, potrebbe segnare al botteghino. Ma gli Oscar non erano nel mirino di Moby. Se riescono con il film, potrebbero essere disposti a sostenere la campagna.

Il premio per la migliore opera prima, o Camera d'Or, è andato al thriller psicologico di Halfdan Ullmann-Tundel “Armand”, con Renate Rensef (“La peggiore persona del mondo”). La Norvegia probabilmente proporrà all'Oscar il film del nipote di Ingmar Bergman e Liv Ullmann. Un altro film di Un certain Regard, On Becoming a Guinea Fowl, di Rungano Nyoni, è stato girato in Zambia. Ha condiviso il premio come miglior regista con Roberto Minervini per The Damned. Il film d'esordio di Newyon, I'm Not a Witch, vincitore del BAFTA, è stato candidato all'Oscar dal Regno Unito.

Il Premio del Film Documentario di Cannes (L'Oeil d'Or) è stato condiviso dai due film “Ernest Cole: Lost and Found” del regista Raoul Peck e “The Edge of Dreams” del regista Ayman Al-Amir e Nada Riad. Ciò dà ad entrambi i film la possibilità di avanzare nella corsa ai documentari di quest'anno. L'eccellente selezione di Ron Howard per Cannes è “Jim Henson: Idea Man”, candidato all'Emmy.

READ  Guarda la stella degli Oilers Connor McDavid giocare nella Beer League - ET Canada

L'anno scorso il Documentary Film Award è andato anche a due film: “Four Girls”, che la Tunisia ha presentato per l'International Feature Film Award ed è stato nominato per l'Oscar per il miglior film documentario, e “Mother of Lies”, che il Marocco ha presentato per il Premio internazionale. Lungometraggio.

E per la corsa agli Oscar del film d'animazione, cerca il film d'animazione muto “FLOW”, sugli animali che si uniscono dopo una crisi globale. Può continuare al Festival di Annecy a giugno prima di arrivare ai festival autunnali.

I vincitori di Cannes non raccontano tutta la storia. “Furiosa: A Mad Max Saga” di George Miller (Warner Bros.) riceverà nomination agli Oscar, così come “Mad Max: Fury Road”. Fuori concorso, fuori concorso, ha avuto un buon successo il film d'avventura in costume ad alto budget “Il Conte di Montecristo”, con protagonista il membro della giuria Pierfrancesco Favino, che ha fatto scalpore a Cannes. È possibile che la Francia decida di presentare questo messaggio al posto di Emilia Perez.

Mentre Francis Ford Coppola era ancora presente alla serata di gala di chiusura in onore del suo caro amico George Lucas con la Palma d'Oro, il tanto pubblicizzato film di Coppola da 120 milioni di dollari Megalopolis non ha portato a casa alcun premio. IMAX ha accettato di proiettare il film in versione limitata e si prevede che presto verrà annunciato un distributore partecipante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *