Il regista di “Shazam” parla di quei cameo

Il regista di “Shazam” parla di quei cameo

Foto Warner Bros

Con “Shazam! Fury of the Gods” nei cinema, il regista David F. Sandberg sta passando a cose più grandi e luminose. Il leader svedese è ora a record con GIORNO Per parlare dei diversi aspetti dell’ultimo sequel di supereroi.

Una delle discussioni più importanti riguarda i collegamenti ad altre proprietà DC viste (e non viste) nel film. Il più grande è il film Wonder Woman di Gal Gadot che Sandberg rivela di aver diretto fuori casa.

Sandberg era ben consapevole della delusione provata da molti che hanno visto il primo film solo per vedere un cameo di Superman per il quale non potevano ottenere Henry Cavill, quindi hanno sparato a Superman da sotto il collo.

Per questo motivo, Sandberg sperava ma era pronto a rimanere deluso da questo sequel:

“[Wonder Woman] Era sempre pensato per essere dentro [Shazam! Fury of the Gods], ma non credevo che sarebbe successo a causa di quello che è successo nel primo film in cui dovevamo fare un cameo di Superman decapitato. Pensavo che sarebbe successo anche qui.

Ma poi è successo davvero, ed è stato bello, perché poi abbiamo potuto prendere in giro l’immagine decapitata del primo film, con il mago [Djimon Hounsou] sequenza onirica. Ma non avremmo mai potuto farlo se alla fine non avessimo avuto una ragazza, perché la gente si sarebbe arrabbiata”.

Sandberg ha anche discusso della scena dei titoli di coda con Emilia Harcourt (Jennifer Holland) e John Economus (Steve Agee) di “Peacemaker” invece dei personaggi della Justice Society di “Black Adam”. Sandberg ha confermato che Holland e Agee erano sostituti dell’ultimo minuto:

“Dovevano esserci personaggi da [Black Adam’s] Justice Society, ma è andato in pezzi tre giorni prima che andassimo a prendere le telecamere. Ero davvero arrabbiato perché avevamo costruito il set delle stazioni di servizio abbandonate e potevamo girare quella scena solo in quel piccolo pezzo di bosco…

Quindi, Peter Safran, che ha prodotto questo film e The Peacemaker, ha fatto alcune telefonate e, fortunatamente, Gene Holland e Steve Agee sono stati in grado di venire con un preavviso molto breve. Voglio dire, la scena ha meno senso con loro. È come, “Perché stanno reclutando per la Justice Society?” Ma puoi vederlo mentre lavorano per Amanda Waller [Viola Davis]. “

Quando gli è stato chiesto se fosse deluso di non aver esplorato la relazione tra Shazam e Black Adam sullo schermo, ha detto:

No, non proprio.Il bello di Black Adam è che ha gli stessi poteri di Shazam, e lo abbiamo fatto nel primo film in cui abbiamo presentato Sivana. [Mark Strong] stessa forza. Quindi non credo che la lotta in sé sarebbe stata molto interessante, ma penso che sia un’occasione persa. La cosa più sensata sarebbe farli combattere tra loro, così i soldi restano sul tavolo. Ma è così.

Sandberg si riunirà presto con James Wan in un progetto horror che ha in fase di sviluppo.

READ  Lo spettacolo del cacciatore di taglie di Brian Laundrie non arriverà su CMT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *