Il ristorante Fiorino a Chinatown serve street food italiano

Mangia pasti informali e tradizionali di giorno o siediti per un drink e alcuni mangiano di notte.

Un vecchio caffè e ristorante nella Chinatown di Vancouver è quasi pronto per riemergere come un concetto completamente nuovo che mette in mostra lo street food italiano.

Fiorino, una celebrazione del cibo e dei sapori a Firenze, Italia, mira ad aprire le sue porte alla fine di settembre.

Il nuovo ristorante si trova al 212 di East Georgia Street, nello spazio da 60 posti che un tempo ospitava Caffe Brixton e Wheat & Barley, anche se gli attuali proprietari di attività ammettono che il locale secolare ha radici profonde come ristorante.

“La nostra casa nella Georgia orientale ha visto molte vite diverse da quando è stata costruita nel 1910. Siamo entusiasti di contribuire alla storia che portano questi edifici storici”, afferma Fiorino su Instagram. “Il cuore di questa location è sempre stato un ristorante e non vediamo l’ora di continuare questa eredità servendo amici vecchi e nuovi!”

L’appassionato proprietario di Fiorino, Giovanni Mascani, ha condiviso la sua storia della sua educazione e la visione del progetto con la pubblicazione Cibo della costa occidentale, che mostra come uno spuntino preferito dall’infanzia – un semplice panino fatto con purè, un pane simile alla focaccia che amava da Firenze lo ispirò a ideare un piano per aprire una discoteca a Vancouver che potesse servire pasti informali di giorno e trasferirsi in un posto per drink e piccoli piatti la sera.

Non conosciamo molti dettagli del roster ufficiale a questo punto, ma Fiorino lo ha deriso Reel “Menù Degustazione” su InstagramE sembra che un mucchio di bocconcini, come arancini, carni, creme spalmabili e altro, siano in serbo.

READ  Baci dall'Italia abbracciano la California

Fiorino è attualmente in fase di reclutamento. seguili Tweet incorporato Su Instagram per ulteriori aggiornamenti.

Vista interna del Fiorino a Chinatown alla base del London Hotel. Di Fiorino via Craigslist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *