Il principe William ha risolto una causa per hacking telefonico contro il gruppo Murdoch nel 2020

Il principe William ha risolto una causa per hacking telefonico contro il gruppo Murdoch nel 2020

LONDRA (Reuters) – Nel 2020 il principe William ha intentato una causa per pirateria informatica contro il braccio britannico del quotidiano Rupert Murdoch per una “somma molto elevata” dopo aver stretto un accordo segreto con Buckingham Palace, hanno detto a Londra gli avvocati del fratello del principe Harry. atti giudiziari.

Harry, il figlio minore di King Charles, ha citato in giudizio News Group Newspapers (NGN) presso l’Alta Corte di Londra per molteplici atti illegali presumibilmente commessi per conto del Sun, ora defunto quotidiano News of the World dalla metà degli anni ’90 fino al 2016.

Accusa coloro che agiscono sui documenti di aver violato il telefono e di aver ottenuto informazioni private su di lui con l’inganno, incluso l’ottenimento del numero di previdenza sociale di sua moglie Megan.

NGN, che ha pagato milioni dopo che diversi giornalisti di News of the World sono stati incarcerati per accuse di hacking telefonico che hanno portato Murdoch a chiuderlo, sta cercando di respingere la sua richiesta, sostenendo che avrebbe dovuto farlo prima.

Nega inoltre che qualcuno di The Sun sia stato coinvolto in attività illegali.

Il principe William della Gran Bretagna partecipa alla messa all’alba al Cenotaph australiano di Hyde Park per celebrare l’Anzac Day, organizzato dall’Alta Commissione australiana, insieme all’Alta Commissione della Nuova Zelanda, a Londra, in Gran Bretagna, il 25 aprile 2023. Ian Vogler/Pool via Reuters

In un rapporto a suo nome, il team legale di Harry ha affermato che è stato concordato un accordo tra NGN e “l’Istituzione” – Buckingham Palace – per sospendere qualsiasi reclamo fino a quando non saranno risolte altre cause di hacking telefonico in sospeso.

“È importante tenere presente che in risposta a questo tentativo di NGN di impedire che le sue affermazioni venissero perseguite, al ricorrente è stato richiesto di rendere pubblici i dettagli di questo accordo di riservatezza, nonché il fatto che suo fratello, Sua Altezza Reale il Principe William, aveva recentemente risolto la sua richiesta contro NGN dietro le quinte.

READ  Zelensky ha detto che le forze russe hanno iniziato la battaglia del Donbass

Ha detto che NGN si è accordata con William “per una somma di denaro molto elevata nel 2020”.

Il documento citava la dichiarazione del testimone di Harry in cui il principe affermava che l’accordo era stato concluso “per evitare una situazione in cui un membro della famiglia reale avrebbe dovuto sedersi sul banco dei testimoni e raccontare i dettagli specifici di messaggi vocali molto privati ​​e sensibili che erano stati intercettati .”

Harry ha detto che Buckingham Palace “voleva evitare a tutti i costi” il danno reputazionale causato dalla pubblicazione dei dettagli di una “conversazione telefonica intima” tra Carlo e la regina Camilla ora, quando suo padre era ancora sposato con sua madre, la principessa Diana. .

Come parte di una cronologia che dettaglia lo scambio di messaggi tra il palazzo e NGN, il documento afferma che la nonna di Harry, la defunta regina Elisabetta, è stata coinvolta nelle discussioni e nel 2017 gli ha permesso di portare avanti il ​​suo caso.

(Segnalazione di Michael Holden e Sam Tobin; Montaggio di Paul Sandel e Alexandra Hudson)

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *