Il primo ministro britannico Boris Johnson presenta un piano d’azione per l’Ucraina che garantisce che “Putin deve fallire”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto agli Stati Uniti di aiutare a creare una no-fly zone sull’Ucraina durante una chiamata Zoom con i legislatori statunitensi, secondo una persona che ha familiarità con la sessione.

Zelensky ha chiesto ai senatori statunitensi di imporre maggiori sanzioni alla Russia, inclusa l’energia, e maggiore assistenza militare diretta alle forze ucraine. Ha ringraziato gli Stati Uniti per il loro sostegno finora, ma il suo messaggio generale era che il suo paese aveva bisogno di più aiuto mentre si opponeva all’invasione russa.

Un altro senatore ha affermato nell’appello che Zelensky ha chiesto il divieto delle importazioni di petrolio russo, la sospensione di tutte le transazioni commerciali – come Visa e Mastercard – e ha fatto appello ai legislatori per aiutare l’Ucraina a ottenere più aerei su cui i piloti ucraini sono addestrati e possono volare. Disse che avrebbero combattuto e volato, ma aveva bisogno degli aerei.

La chiamata, iniziata intorno alle 9:30 ET, è durata un’ora.

Alla fine della chiamata, dozzine di legislatori hanno ritirato il loro voto per ringraziare Zelensky ed esprimere il loro sostegno, con alcuni che hanno detto “Slava ucraina”, secondo una persona alla chiamata che ha affermato che il presidente ucraino era visibilmente commosso dal gesto.

Il suo messaggio è stato consegnato durante i colloqui in corso tra gli Stati Uniti e gli alleati europei sulla possibilità di fornire all’Ucraina aerei da combattimento dai paesi dell’Europa orientale, hanno detto alla CNN cinque fonti che hanno familiarità con le discussioni.

I funzionari affermano che esiste una divisione tra i paesi sul fatto che i singoli paesi debbano o meno fornire gli aerei ucraini, dati i rischi associati a ciò. Gli Stati Uniti e la NATO si oppongono alla creazione di una no-fly zone in Ucraina – come Muoviti, hanno avvertito, potrebbe portare a una “guerra totale in Europa”. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato sabato che i paesi che impongono una no-fly zone sarebbero considerati partecipanti al conflitto.

READ  I talebani affermano di aver catturato il Panjshir, l'ultima provincia afghana

Leggi di più sulla chiamata qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.