Il paradosso nella lingua del popolo Comboscuro italiano – Guardian Life – The Guardian Nigeria News – Nigeria e notizie dal mondo

di Chinillo Facile

26 febbraio 2022 | 16:00

L’Italia è famosa per molte cose tra cui il suo contributo a piatti deliziosi (pasta), moda e arte e condita con il suo famoso “gelato”. Da qualche parte nello spazio italiano c’è un villaggio appartato chiamato Sancto Lucio de Comboscoro, che letteralmente significa un po’ di Provenza. Sancto Lucio de Comboscoro…

L’Italia è famosa per molte cose tra cui il suo contributo a piatti deliziosi (pasta), moda e arte e condita con il suo famoso “gelato”.

Da qualche parte nello spazio italiano c’è un villaggio appartato chiamato Sancto Lucio de Comboscoro, che letteralmente significa un po’ di Provenza. Circondato da boschi e frassini, Sancto Lucio de Coumboscuro si trova tra il Piemonte e la Francia. La vita sociale di questo piccolo villaggio ruota attorno ad attività tradizionali tra cui la caccia ai funghi nei fine settimana e altre attività volte a preservare la cultura e la lingua. Se sei dentro e fuori questa città italiana, ci si aspetta un “arrivederci” che si traduce in “arrivato” piuttosto che “una lite” che diranno le persone nel villaggio appartato di Sancto Lucio de Composcoro arrivederci a te.

perché? Lo sviluppo qui sta nell’ironia della lingua parlata dalla gente del villaggio di Composcuro perché non parla italiano ma vive in un paese di lingua italiana.

La detta lingua parlata a Comboscuro risale alla preistoria nel medioevo. La lingua ufficiale del Comboscuro è il provenzale, un dialetto neomedievale del latino parlato dall’Occitania nella regione della Francia. La lingua ha elementi associati al francese e all’italiano.

Il numero di persone che risiedono nel villaggio è di circa 30 persone e fanno molto affidamento sul loro bestiame per sopravvivere, ma il loro bestiame viene solitamente attaccato dai lupi.

READ  Catania, alluvioni in Sicilia: 'Medico' strappa in tutto il sud Italia, con altre piogge attese

A parte la loro lingua conflittuale come dovrebbe essere l’italiano, uno degli appelli per i turisti è la vista mozzafiato dei pascoli di montagna che iniziano nelle Alpi e si estendono fino alla Costa Azzurra illuminati da un’abbagliante prateria viola.

Lo stile di vita del popolo Comboscuro è sposato con la natura, sfruttando uno stile di vita disinvolto. L’unico alloggio disponibile nel paese è una vecchia baita di tronchi gestita dal Garrone su un’antica casa colonica del paese.

Mentre alcuni nel villaggio coltivano cannabis tra cui tutti i tipi di erbe come bevanda a base di fiori, altri trovano la loro strada in città. Ma alcune persone sono minacciate da questo e dal rischio di estinzione della loro lingua.

Avendo un centro situato in provenzale, le persone possono imparare la lingua provenzale attraverso corsi di scrittura per principianti che includono adulti e bambini.

Poiché la popolazione migra con conseguente diminuzione del numero, ciò disturba la lingua e la cultura delle persone. Man mano che le persone diventano più consapevoli, le persone diventano più emotive nei confronti del loro paese d’origine.

Con il nuovo risveglio culturale ha venduto articoli provenzali

Successivamente, con la popolazione consapevole di preservare la propria identità, l’Italia ha legittimamente riconosciuto lo stile di vita delle minoranze occitane nel 1999. D’ora in poi è guidata dalla legge.

Secondo il rapporto dell’UNESCO del 2010, la lingua del Sancto Lucio de Composcoro è elencata tra le lingue in via di estinzione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.