Il greco spiega perché il tennis è lo sport più ‘duro’

Il semifinalista degli Open d’Italia Stefanos Tsitsipas ha spiegato perché crede che il tennis sia lo sport più difficile da praticare, nonostante sia attualmente al quinto posto nel mondo nella classifica ATP.

Il greco ha fatto alcune apparizioni a Roma questa settimana in rotta verso la semifinale con Alexander Zverev, inclusa la partita degli ottavi di finale contro Grigor Dimitrov dove ha salvato due match point e il giorno successivo ha dovuto uscire da un girone in caduta per dichiarare Karen L’addio di Khachanov.

Anche se alla fine l’ha superato, ha comunque pensato a quanto velocemente la partita di tennis avrebbe potuto cambiare se fossero stati commessi degli errori stupidi.

“Il tennis è lo sport più difficile che ci sia, se commetti qualche errore ti ritroverai lasciato indietro: una pausa nel nostro sport, il tennis maschile, può significare molto”, ha spiegato il finalista dell’Open di Francia dopo la sua partita con Khachanov.

“Ti ritrovi a rincorrere tutto il tempo, ad essere onesto con te, non è un ottimo modo per servire oggi nel primo set, così tanta fretta, avere troppe cose per la testa contemporaneamente, troppe cose che mi passano per la testa quando serve .

“Una volta che ho messo un’immagine chiara e mi sono concentrato sul tempo, è stato molto diverso in termini di capacità di prendere le decisioni giuste al momento giusto. Ha giocato davvero bene, è tornato bene e sembrava oscillare liberamente attraverso i colpi, il che ha dato più lavoro per me”.

Il vincitore del Monte Carlo Masters deve ancora vincere un titolo del Grande Slam, ma l’Open d’Italia è stato un buon torneo di riscaldamento prima dell’inizio degli Open di Francia dal 22 maggio.

READ  CBS Sports ha annunciato una nuova offerta di studio di Serie A per portare il calcio italiano in più case

Il giocatore di origine ateniese affronterà Zverev nelle semifinali del Rome Masters nella giornata di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.