Gli Stati Uniti segnalano un’influenza aviaria altamente pericolosa in un allevamento di pollame commerciale nel Missouri

Foto – Reuters
  • Casi di influenza aviaria ad alto rischio sono stati confermati in 10 allevamenti di polli e tacchini in quattro stati.
  • In risposta all’epidemia, i produttori di pollame statunitensi stanno rafforzando le misure di sicurezza.
  • L’epidemia è stata confermata come un ceppo di influenza aviaria H5N1.

CHICAGO: Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha segnalato lo scoppio di una forma altamente mortale di influenza aviaria in uno stormo commerciale di polli allevati per la carne nella contea di Stoddard, Missouri, venerdì.

Il servizio di ispezione per la salute degli animali e delle piante del Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti ha affermato che l’epidemia è stata confermata essere il ceppo di influenza aviaria H5N1 in uno stormo di circa 240.000 polli nella contea sud-orientale del Missouri.

Nell’ultimo mese, sono stati confermati casi di influenza aviaria ad alto rischio in 10 allevamenti commerciali di polli e tacchini in quattro stati, portando a restrizioni sull’esportazione di prodotti avicoli statunitensi.

A febbraio, un gregge di circa 240.000 polli di proprietà di Tyson Foods Inc. è stato abbattuto dopo essere risultato positivo nella vicina contea di Fulton, Kentucky, 65 miglia (105 km) a est dell’ultimo focolaio nel Missouri.

In risposta all’epidemia, i produttori di pollame statunitensi stanno rafforzando le misure di sicurezza nel tentativo di limitare la diffusione della malattia nei più grandi stati di pollame e uova.

Sono stati recentemente confermati focolai anche negli allevamenti di cortili in Iowa, il più grande stato americano produttore di uova, e nel Connecticut. Si ritiene che gli uccelli selvatici stiano diffondendo il virus, dopo che dozzine sono risultate positive lungo la costa orientale degli Stati Uniti.

READ  I residenti di Mississauga possono vedere l'eclissi già giovedì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.