Gli infortuni dovunque incontrano Russia e Italia nella finale dell’ATP Cup

Melbourne, Australia – Le campionesse del Grande Slam Naomi Osaka e Serena Williams si sono ritirate dai loro tornei, e la loro attenzione era già sull’Australian Open molto prima che Alexander Zverev voltasse le spalle nel Gruppo Due della partita imperdibile della Coppa ATP contro Daniel Medvedev.

Ha lasciato lo stadio sabato per ricevere cure ed è tornato, alzando la partita in tre set prima che Medvedev finalmente si trasformasse per garantire la vittoria della Russia sulla Germania e un posto in finale.

Medvedev è salito alla testa di serie numero 4 quando Zverev ha iniziato a lottare ma alla fine ha esitato, commettendo due doppi falli al match point prima di mettere fuori 3-6 6-3 7-5. E Andrey Rublev aveva precedentemente sconfitto Jan Leonard Struve 3-6, 6-1, 6-2.

“Una partita pazza”, ha detto Medvedev. “Felice di vincere anche se non mi piacciono molte cose.

“La cosa più importante è vincere il paese ed essere in finale”.

La Russia incontrerà l’Italia in finale dopo la vittoria di Fabio Funini su Pablo Carreno 6-2, 1-6, 6-4 e Matteo Perrettini ha spazzato Roberto Bautista 6-3, 7-5 per contare i secondi classificati del 2020 in Spagna. Rafael Nadal non ha giocato per la Spagna durante la settimana a causa di dolori lombari, ma si è allenato e dovrebbe andare bene agli Australian Open, poiché sta cercando un record nel torneo del Grande Slam maschile 21.

Zverev aveva aiutato la Germania a vincere 2-1 nei quarti di finale contro il campione in carica Serbia, recuperando da uno stretto vantaggio sul numero uno del singolare Novak Djokovic vincendo il tiebreak di doppio.

READ  I giocatori dell'Italia pensano che Jorginho sia il contendente per il Pallone d'Oro dopo una grande stagione

Ma in semifinale, il suo movimento e il suo dispaccio sono rallentati dopo essersi assicurato un timeout medico per il trattamento nel secondo set.

Medvedev ha recuperato e conquistato la vittoria con un servizio rotto nella penultima partita, e Zverev ha distrutto una racchetta per la frustrazione.

Medvedev ha detto: “Mi ha aiutato il fatto che abbia iniziato a muoversi più lentamente e inviare il servizio più lentamente nel secondo set”. “Ho sentito che all’inizio del terzo tempo potevo stare in vantaggio e finire la partita con facilità. Ma nella foga della partita, ha iniziato a sentirsi meglio. Dovevo restare il più a lungo possibile”.

Gli infortuni dovunque incontrano Russia e Italia nella finale dell’ATP Cup Originariamente apparso NBCSports.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *