Fight Talk: questa è la fine dei 26 anni di carriera di boxe professionistico di Manny Pacquiao?

Dopo 26 anni di sport, è ora che Manny Pacquiao dica addio al pugilato? Caleb Blunt sarà l’uomo per battere il co-protagonista Saul “Canelo” Alvarez? Inoltre, Conor McGregor vuole entrare in contatto con un famoso allenatore e il giovane figlio di una leggenda del pugilato mostra le sue abilità.

È Fight Talk – la tua correzione settimanale per le notizie di boxe.

È questa la fine di Pac-Man?

In poche parole, Manny Pacquiao è proprio lì con i più grandi pugili di tutti i tempi.

Il filippino ha subito la sua ottava sconfitta della sua carriera sabato sera, dopo aver perso all’unanimità contro il cubano Yordenis Ogas nella partita WBA super welter.

Anche se non toglie nulla a un meritato vincitore, è giusto dire che Pacquiao era lontano dal suo meglio.

Ora 42, sto catturando il tempo di papà con l’icona della boxe?

Pacquiao dice che sta “considerando la pensione” ed è “60-40” a favore delle dimissioni per concentrarsi sulla sua carriera politica.

Se questo ha segnato la fine, che professione era.

Dopo aver debuttato come peso mosca leggero il 22 gennaio 1995, Pacquiao ha dominato lo sport per gli anni a venire, vincendo 62 delle sue 72 partite da professionista.

Un campione di otto squadre (sì, otto) e l’unico combattente a detenere un titolo mondiale in quattro decenni separati, i suoi successi sono straordinari.

Molti giovani pugili osano solo sognare di avere una carriera brillante come la sua.

Notevoli nemici sconfitti includono le leggende Marco Antonio Parreira, Eric Morales, Oscar de la Hoya, Miguel Cotto e persino il britannico Ricky Hatton.

I difetti nel record di Pacquiao – che includono le perdite contro Floyd Mayweather Jr. e Juan Manuel Marquez – mostrano la sua volontà di affrontare i migliori.

Infastidito da Ugas, il mondo della boxe ha reso omaggio a Pacquiao, con alcuni suggerimenti che vorrebbero vederlo piegarsi mentre altri hanno suggerito che potrebbe combattere …

Resta da vedere se vedremo di nuovo Pacquiao sul ring. Vuole del tempo per rilassarsi prima di prendere una decisione sul suo futuro, cosa che ha il diritto di fare.

Nel frattempo, anche il viaggio nel pugilato del 35enne Ugas è una grande storia.

Dopo aver perso tre dei suoi primi 19 incontri, i suoi promotori lo hanno abbattuto e costretto a ricostruire la sua carriera.

Dopo essere entrato in campo come sostituto per l’infortunio di Errol Spence Jr., non ci si aspettava molto da Ogas – che ora ha segnato 27 vittorie e quattro sconfitte – per battere Pacquiao. Ma la sua performance ha impressionato quelli del picchiaduro…

“She’s Retreating” – Coltiva in uno stato d’animo sicuro

In altre notizie di questa settimana, è stato confermato il prossimo contendente per la star della sterlina Alvarez Saul “Canelo”.

Tutti i titoli dei pesi supermedi saranno in palio mentre affronterà la più grande attrazione della boxe, Caleb Plant, 29 anni, il 6 novembre a Las Vegas.

Alvarez – che ha recentemente battuto il britannico Billy Joe Saunders a maggio – sarebbe un forte front-runner – come fa il 31enne nella maggior parte dei suoi combattimenti.

Ma Blunt – che ha vinto tutte e 21 le sue competizioni – è così sicuro di sfidare le probabilità che si riferisce a se stesso in terza persona.

“Il 6 novembre sta regredendo. Il suo primo peso medio indiscusso, lo guardi, si chiama Caleb Plant”, ha detto a ESPN.

Ma i tifosi non riescono a superare un’altra vittoria per Alvarez…

I fan su Twitter credono che Canelo batterà facilmente Plant e un fan lo ha descritto come "master class"

McGregor vuole unirsi all’allenatore di Alvarez

Canelo – che ha segnato 56 vittorie, due pareggi e una sconfitta – potrebbe avere presto anche un nuovo compagno di allenamento.

La star irlandese dell’UFC Conor McGregor – che è passato al pugilato perdendo contro Floyd Mayweather Jr nel 2017 – ha detto che avrebbe accolto con favore l’opportunità di lavorare con l’allenatore di Alvarez Eddie Reynoso…

Il nome di Jati è ancora vivo

L’italo-canadese Arturo Gatti è una vera icona del pugilato.

Ex campione del mondo – 30 round con American Mickey Irish Ward N L’indimenticabile trilogia di boxe – È morto nel 2009.

Ma il nome Gatti potrebbe continuare nella forma di suo figlio, Arturo Gatti Jr.

L’undicenne ha condiviso una clip dell’allenamento nella borsa pesante, sotto la tutela dell’ex campione dei pesi massimi Mike Tyson…

READ  The Six Nations 2021: Coordination, Kennan and the Set Ball Fight - Cosa vedremo dall'Irlanda?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *