Due incendi aggiuntivi della batteria innescano il richiamo della Chevrolet Bolt EV per la seconda volta

Ingrandisci / Per ora, è il momento di staccare la spina quando raggiungi il 90 percento dello stato di carica.

Chevrolet

a novembre 2020, GM ha emesso un richiamo della Chevrolet Bolt EV a causa del potenziale rischio di incendio. Sfortunatamente per i proprietari di Bolt EV, questa correzione – patch software – non ha funzionato e ora le loro auto sono soggette a La seconda convocazione. GM sostituirà i moduli batteria nelle auto interessate, nell’arco degli anni modello 2017-2019.

Il problema ha iniziato a fare notizia nell’ottobre 2020, quando la National Highway Traffic Safety Administration Sono iniziate le indagini sulla berlina elettrica Dopo una serie di segnalazioni di incendi di veicoli. GM ha cercato di risolvere il problema con il software, inizialmente limitando temporaneamente la carica delle batterie dei veicoli elettrici Bolt a oltre il 90%.

Una riparazione più permanente è stata resa disponibile nel maggio 2021. Durante un’indagine di General Motors insieme a LG Chem (che produce celle per batterie agli ioni di litio), aziende scoperte in alcune unità “Difetto di fabbricazione raro“Ciò potrebbe causare un breve periodo di tempo e quindi innescare un incendio nella batteria. La soluzione era consentire al software diagnostico di monitorare questo difetto e avvisare il proprietario se veniva rilevato. “

Tuttavia, il 14 luglio, a NHTSA ha rivelato di aver appreso di altri due incendi di Bolt EV, entrambi i quali hanno ricevuto riparazioni da General Motors. Venerdì, GM ha risposto, emettendo un secondo richiamo, che si dice sia in realtà per un secondo difetto. In una dichiarazione, la casa automobilistica ha dichiarato: “Gli esperti di General Motors e LG hanno identificato contemporaneamente due rari difetti di fabbricazione nella stessa cella della batteria come causa principale degli incendi della batteria in alcuni veicoli elettrici Chevrolet Bolt”.

READ  Studio: il 57% degli europei sostiene ...

GM contatterà i proprietari dei veicoli Bolt EV MY2017-2019 quando i moduli batteria sostitutivi saranno pronti per essere installati. Fino ad allora, la vita con l’auto danneggiata sarà meno favorevole di prima.

GM afferma che i proprietari dovrebbero utilizzare nuovamente la modalità Hilltop Reserve (MY2017-2018) o Target Charge Level (MY2019) per evitare che la batteria si carichi oltre il 90%. Inoltre, GM richiede ai proprietari di ricaricare le proprie auto dopo ogni viaggio, anche se viene anche detto loro di non lasciare i veicoli elettrici Bolt caricati durante la notte e le auto devono essere scollegate immediatamente dopo la ricarica e parcheggiate all’esterno. Infine, i proprietari dovrebbero cercare di lasciare almeno 70 miglia di autonomia nella batteria.

Immagine dell’elenco da Chevrolet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *