Daniel Wiffen completa la tripla ondata di record irlandesi con 7:44.45 800 liberi

Daniel Wiffen completa la tripla ondata di record irlandesi con 7:44.45 800 liberi

Daniele Levi arrivato a Nuoto aperto a Stoccolma Infrasettimanale su un percorso solido per diventare il primo irlandese a disputare una finale olimpica di nuoto a Parigi 2024. Dopo aver battuto 7:44.35 sugli 800 stile libero stabilendo il suo terzo record irlandese in altrettante finali, lo sprint estivo svedese di riscaldamento lascia una medaglia vincitore come uno dei nuotatori più veloci della storia.

Che si tratti di una finale, di un podio o del premio finale in piscina, Wiffen è su un percorso pionieristico nella storia dello sport e del nuoto irlandesi.

Prima di Stoccolma, Wiffen era al numero 85 di tutti i tempi a 400 metri, al numero 36 a 800 metri e al numero 41 a 1500 metri. Lascerà la Svezia domani rispettivamente al numero 37, 24 e 4.

Tutto è iniziato quando Wiffen ha superato di oltre due secondi il suo miglior tempo nei 400m in 3:44.35. Ha quindi lanciato una gigantesca sfida di 1500 metri intorno al mondo con un tempo vincente di 14: 34.91 che lo ha reso la quarta mano più veloce di sempre, poco prima della leggenda australiana di tutti i tempi. Grant Hackett.

  • 55,42; 1:53,80; 2: 52,98; 3: 52,32; 4: 51,01; 5:49.42; 6:47.64; 7:44.45 – Daniel Levine
  • 56.06; 1:54.33; 2: 53,19; 3: 52,28; 4: 51,47; 5:50.50; Dalle 6:49.40 alle 7:47.12 – Mykhailo Romanchuk

Nei 1500 metri, Wiffen era in testa andando all’oro ma Romanchuk ha rotto lo schema negli 800 metri, dopo che l’irlandese aveva stabilito il ritmo a 2150 metri. Dopo molto tempo, l’asso ucraino si è fatto avanti. La risposta di Wiffen è stata pronta: dopo una lunghezza, ha tenuto il vantaggio 4:21.72 a 4:21.89 e non si è mai guardato indietro.

READ  Marvin Vettori svela i due combattenti che lo hanno fatto impazzire per le MMA

I risultati sono completi

Con Wiffen così vicino al record europeo di 14:32 sui 1.500 metri detenuto dal campione olimpico 2016 Gregorio Paltrinieri, alcuni pensavano che lo standard continentale italiano di 7:39.27 potesse essere sotto pressione oggi. Non è andata così, proprio come ieri a Riccione quando Paltrinieri ha guidato un’altra formazione locale sugli 800m con un 7:46 sulle Nazionali.

Il record europeo degli 800 metri è nelle mani dell’Italia dal 2009:

7:44.29 Colbertaldo Federico ITA 28.07.2009 Roma Campionato Mondiale H
7:43.84 Colbertaldo 29.07.2009 Roma Campionato Mondiale F
7:42.74 Detti Gabriele ITA 08.04.2014 Campionato Italiano Riccione
7:40.81 Paltrinieri Gregorio ITA 05.08.2015 Kazan World Championship
7:40.77 Dete 26.07.2017 Budapest Mondiali
7:39.27 Paltrinieri 24.07.2019 Mondiali di Gwangju

A luglio ai titoli mondiali di Fukuoka, un anno dopo Parigi 2024, le battaglie degli 800 e dei 1500 metri prenderanno forma sul serio con tutti i principali contendenti che combatteranno insieme. Wiffen è stato su una buona, costante pista di progresso fino a questa settimana. Ora è lassù con i migliori tutto il giorno.

Poco dopo il suo ventesimo compleanno, Wiffen ha fatto il suo debutto olimpico a Tokyo 2020 nel 2021. Spinto ad allenarsi dal suo gemello Nathan sotto la guida del formatore Andy Manley e una squadra della Loughborough University che include un allenatore sportivo/scienziato Mike BerrybronDaniel è arrivato 20° nei 1500 stile libero con un tempo record irlandese di 15:07.69 e 14° nei primi 800 stile libero con uno standard nazionale di 7:51.65.

Un anno dopo, era maturato in un concorrente, finendo ottavo negli 800 metri ai Campionati del Mondo 2022 a Budapest, il suo tentativo di 7: 50.63 in meno rispetto al record irlandese che aveva corso in 7: 46.32 nelle manche. Nei 1500 metri, Wiffen ha battuto il proprio record irlandese in 14:57.66 ma si è ritrovato a 0,77 secondi da un posto nelle manche, per la nona volta.

READ  Pep Guardiola ha ammesso che difendere la Premier League in questa stagione è la sua sfida più grande come allenatore del Manchester City... mentre il City cerca di tornare a vincere contro il Brighton.

Tutto carburante per un uomo mobile affamato. Daniel ha continuato a raccogliere la prima medaglia d’élite dell’Irlanda del Nord nella storia dei Giochi del Commonwealth e ha concluso l’anno con un ulteriore vantaggio, come detentore del record europeo nei campionati di lega oltre gli 800 stile libero.

Jonathan, padre dei gemelli Wivin, ha celebrato lo status di Daniel come nuotatore uomo pubblicando le foto della cerimonia di chiusura, durante la quale Sarah Sjostrom è stata premiata come nuotatrice:

La controversia sui primati irlandesi che Wiffen e tutti gli altri dovrebbero seguire

Qualunque cosa abbia raggiunto Daniel Wiffen o chiunque altro gareggi per l’Irlanda, ci sono una serie di primati irlandesi che non devono essere citati nel contesto di ASM.

Michelle Smith, caduta dalla classifica nel 1998 dopo che un tribunale arbitrale si era pronunciato contro di lei e le aveva imposto una sospensione per violazione delle norme antidoping relative alla manomissione, è l’unica nuotatrice irlandese a salire sul podio olimpico. Nel 1996, le sue tre medaglie d’oro e una medaglia di bronzo hanno segnato il più grande evento individuale in qualsiasi sport alle Olimpiadi di Atlanta. Fino ad allora, nessuna donna irlandese aveva vinto una medaglia in nessuno sport nella storia dei Giochi e nessun atleta irlandese aveva vinto più di una medaglia in una singola edizione dei Giochi. Smith non è mai tornato allo sport dopo aver scontato la sua sospensione.

in un’altra attività

Altrove nella finale di Stoccolma di questa sera, Sarah Sjöström di Sodertorns Seamselscap ha dominato i 100m stile libero con uno sforzo di 52.99 che l’ha portata appena al di sotto del suo record mondiale di 51.71, con il meglio del resto appena fuori di lei oggi; Max Litchfield di Gran Bretagna e Livorno ha raddoppiato il suo bottino di vittorie miste con un 1:59.84 nei 200m al giorno dopo 4:12 nei 400IM.

READ  Trasferire la notizia in diretta per conto di Rangers e Celtic, così come le firme di Ain Aberdeen, Hearts e Hibs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *