Cosa è successo ai 15 giocatori del Manchester United venduti da Ole Gunnar Solskjaer

Il cambiamento incombe al Manchester United mentre si preparano ad annunciare un successore permanente di Ole Gunnar Solskjaer. Sono passati diversi mesi da quando il famoso allenatore norvegese è stato esonerato e temporaneamente sostituito dall’allenatore tedesco Ralf Rangnick.

Andando avanti, Erik ten Hag è il candidato preferito per subentrare e le figure chiave nella sala del consiglio dell’Old Trafford hanno già avuto colloqui preliminari con il direttore dell’Ajax. La decisione finale deve ancora essere presa e Tin Hag ha un altro contendente per il ruolo, incluso il bersaglio a lungo raggio Mauricio Pochettino.

Durante il suo mandato, Solskjaer è stato ampiamente elogiato per il suo rinnovo nella squadra dello United. Ciò includeva la penalizzazione di un certo numero di vendite permanenti. Questi sono 15 giocatori che hanno lasciato l’orologio.

LEGGI DI PIÙ: Ralf Rangnick ha apportato tre modifiche dopo aver licenziato Ole Gunnar Solskjaer

Cameron Borthwick Jackson

Abbastanza buono da giocare 14 partite in prima squadra, guidata principalmente da Louis van Gaal, Borthwick Jackson si è diretto all’Oldham dopo essere stato ritenuto in esubero allo United e aver trascorso una stagione lì prima di trasferirsi di nuovo. Attualmente con Burton, il difensore è apparso 30 volte in League One in questa stagione.

Venduto: Agosto 2020 a Oldham (trasferimento gratuito)

Matteo Darmiano

Darmian ha trascorso quattro anni all’Old Trafford senza mostrare davvero le sue capacità. Da allora, il difensore si è spostato tra Parma e Inter, riuscendo a disputare 19 partite come terzino destro durante un’emozionante corsa al titolo di Serie A in questa stagione.

Venduto: Settembre 2019 al Parma (2,48 milioni di euro)

Marouane Fellaini

Tecnicamente Fellaini è stato il primo a mostrare la porta di Solskjaer. Ora nel crepuscolo della sua carriera all’età di 34 anni, è ancora con l’SD Luneng (Shandong Taishan) dopo il suo trasferimento alla squadra della Super League cinese nel febbraio 2019. Da allora Fellaini ha tagliato quelle rughe commerciali, tra l’altro.

READ  Antonio Conte dice che deve rinnovare il contratto con il Tottenham

Venduto: Febbraio 2019 a SD Luneng (7,2 milioni di euro)

Timothy Fosu-Mensah

Sono passati 12 mesi da quando Fuso Mensah ha intrapreso la sua nuova avventura in Germania dopo aver lasciato lo United. L’infortunio è stato limitato a lui in sei partite di Bundesliga in questa stagione. In primo luogo, l’ACL si è rotto e da allora il nazionale olandese è stato messo da parte per un problema al tendine del ginocchio.

Venduto: Gennaio 2021 al Bayer Leverkusen (1,7 milioni di euro)

Ander Herrera

È stata forse una delle poche partenze per altri allenatori dello United a fare marcia indietro rapidamente. Nonostante il pool di talenti costellato di stelle nello spogliatoio del PSG, Herrera continua a iniziare regolarmente. Il 32enne è ora vicino a 100 partite per i parigini dopo che si diceva si fosse rifiutato di tornare in Premier League a gennaio.

Venduto: Luglio 2019 al Paris Saint-Germain (svincolato)

Daniele Giacomo

Con uno sviluppo sorprendente, James è stato venduto da Solskjaer il giorno della scadenza la scorsa estate, pochi giorni dopo avergli dato un inizio contro il Wolverhampton. Non solo, la sua partenza per l’arcirivale Leeds ha aperto la strada a Cristiano Ronaldo per fare una grande rimonta allo United. James ha segnato otto gol diretti in Premier League in questa stagione.

Venduto: Agosto 2021 al Leeds United (29,1 milioni di euro)

Romelu Lukaku

Da dove inizi con questo? Un periodo ricco di gol all’Inter si è rivelato il catalizzatore della loro prima vittoria in Serie A in 10 anni e, a sua volta, ha suggerito che lo United avrebbe potuto aver sbagliato a vendere Lukaku. Tuttavia, il grande belga non è stato in grado di raggiungere quelle vette dal suo ritorno al Chelsea da 97,5 milioni di sterline.

READ  Belgio 1-2 Italia: gli Azzurri hanno giocato le semifinali dell'Europeo 2020 con la Spagna

Venduto: Agosto 2019 all’Inter (74 milioni di euro)

Joel Pereira

Negli ultimi anni è stato un momento di cambiamento tra i lavori all’Old Trafford. David de Gea ha rianimato il vertice e ha continuato ad avere il supporto di Dean Henderson e Tom Heaton. Quanto a Pereira, il portoghese è stato una delle partenze dei portieri la scorsa estate insieme a Sergio Romero.

Venduto: Luglio 2021 a RKC Waalwijk (svincolo gratuito)

Marco Rojo

Rojo ha completato il suo gradito ritorno al Boca Juniors lo scorso inverno. Sembra essere il migliore per tutte le parti. Tuttavia, il 32enne non è stato disponibile per diverse settimane dopo essere stato pesantemente bandito per il suo ruolo in una rissa nel tunnel. Ora tornato in azione, Rojo ha iniziato sei delle prime partite del termine.

Venduto: Febbraio 2021 al Boca Juniors (svincolato)

Chris Smalling ha giocato 21 partite di Serie A con la Roma in questa stagione.

Sergio Romero

Presa a fine contratto, questa decisione segnò la fine di sei anni al club per Romero. Ci è voluto un po’ prima che anche lui si accontentasse di un’avventura imminente, ma dopo essere stato ingaggiato a Venezia in ottobre, l’argentino ha giocato 16 partite di Serie A ma ha subito 33 gol sorprendenti.

Venduto: Luglio 2021 a nessun club (rilasciato)

Alessio Sanchez

Una faccenda strana e costosa, per lo United. Un trasferimento in prestito all’Inter è stato inizialmente sigillato nell’estate del 2019, ma l’attaccante ha vissuto un periodo molto migliore che mai all’Old Trafford e Solskjaer gli ha permesso di siglare un contratto a tempo indeterminato.

Venduto: Settembre 2020 all’Inter (svincolato)

Chris Smalling

READ  Il gol di Gary Lineker contro l'arbitro dopo Leicester City-Napoli

Simile a Sanchez, il difensore inglese ha lasciato l’Old Trafford in prestito alla Serie A nell’estate del 2019, ma non c’era nemmeno modo di tornare. Smalling si è incontrato faccia a faccia con i suoi ex compagni di squadra in Europa League la scorsa stagione e finora è apparso 21 volte in Serie A dopo essersi riunito con Jose Mourinho a Roma.

Venduto: Ottobre 2020 alla Roma (15 milioni di euro)

Steven Gerrard abbraccia il ritorno della giocatrice dell’Aston Villa Ashley Young.

Antonio Valenza

Valencia è stata una figura popolare durante il suo decennio allo United. Poi, si è rivelato una rapida rovina quando ha rappresentato brevemente LDU Quito (Ecuador) e Queretaro FC (Messico), prima di decidere di appendere le scarpe al chiodo, all’età di 35 anni, la scorsa estate. In tutto, ha giocato 339 partite con lo United e ha vinto due titoli di Premier League.

Venduto: Luglio 2019 a LDU Quito (trasferimento gratuito)

James Wilson

Wilson ha lasciato lo United solo nel 2019, ma da allora ha già rappresentato tre squadre. Il primo acquisto di Aberdeen, è tornato nella regione con una 92a classe di proprietà di Salford. Il 26enne è arrivato a Port Vale prima di questa stagione e ha segnato sette gol per i due contendenti dei playoff.

Venduto: Luglio 2019 ad Aberdeen (svincolo gratuito)

Ashley Young

Mai sottovalutato in gran parte della sua carriera, l’ex ala dello United ha quasi completato una corsa la scorsa estate quando il trasferimento nel primo club del Watford è quasi passato. Tuttavia, la nazionale inglese con 39 presenze ha deciso di firmare per un altro vecchio datore di lavoro, l’Aston Villa, invece. Offre la vibrante esperienza e versatilità di Steven Gerrard.

Venduto: Gennaio 2020 all’Inter (1,7 milioni di euro)

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere mai un aggiornamento dall’Old Trafford in questa stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.