Concorso accademico Campionato nazionale Ehime University High School Premio Miglior Matsuyama Minami High School Award | Ehime Shimbun ONLINE

Preservare l’ambiente per il mare, i frutti della ricerca

Campionato nazionale del concorso accademico per la migliore scuola superiore Ehime University Award presso la Matsuyama Minami School

30 dicembre 2020 (Acqua)(Ehime Shimbun)

Tre persone del Dipartimento di Scienze Laureate “Pla Girls” della Ehime University hanno ricevuto il massimo riconoscimento

Tre persone del Dipartimento di Scienze Laureate “Pla Girls” della Ehime University hanno ricevuto il massimo riconoscimento

Membro del Dipartimento di Scienza e Matematica della Matsuyama Minami High School, destinatario del “Premio Shushin Anko” e di un premio speciale.

Membro del Dipartimento di Scienza e Matematica della Matsuyama Minami High School, destinatario del “Premio Shushin Anko” e di un premio speciale.

Tre persone del Dipartimento di Scienze Laureate “Pla Girls” della Ehime University hanno ricevuto il massimo riconoscimento

Tre persone del Dipartimento di Scienze Laureate “Pla Girls” della Ehime University hanno ricevuto il massimo riconoscimento

Membro del Dipartimento di Scienza e Matematica della Matsuyama Minami High School, destinatario del “Premio Shushin Anko” e di un premio speciale.

Membro del Dipartimento di Scienza e Matematica della Matsuyama Minami High School, destinatario del “Premio Shushin Anko” e di un premio speciale.

C’è un “National Sea Treasure Academic Contest 2020” in cui gli studenti delle scuole medie e superiori di tutto il paese presentano le loro ricerche e storie sul mare, e la Ehime University High School (3-chome, Tarumi, Matsuyama City) è la migliore nella categoria delle scienze marine. Il “Sea Treasure Award” e la Matsuyama Minami High School (Suehirocho, stessa città) hanno vinto il “Chochin Ankou Award” e premi speciali.

READ  La NASA si sta preparando a lanciare un enorme satellite SLS per un altro test Green Run

Questa è la quinta volta che la Graduate School of Fishery Sciences dell’Università di Hokkaido ha sponsorizzato. Un totale di 174 opere sono state presentate da tutto il paese in due categorie e un totale di 18 opere sono state presentate per il concorso nazionale. Si tiene a Hokkaido ogni anno, ma questa volta si tiene online a novembre a causa dell’impatto del nuovo virus Corona.

La Ehime University High School è un trio di “Pla Girls”, membro del dipartimento di scienze da due anni, Nata Ninomiya, Chisato Kadoya e Misura Mori, che possono scomporre le “plastiche degradabili” in batteri marini nel mondo naturale. Abbiamo annunciato la ricerca per produrre.

Tutti e tre sono preoccupati per l’impatto dei rifiuti di plastica sull’inquinamento marino e sui danni alla salute umana causati dal cibo. Sulla base di precedenti ricerche sulla produzione di plastiche degradabili nel corpo dei microrganismi, la ricerca è iniziata a giugno con l’obiettivo di produrre plastiche derivate da batteri marini e che possono essere degradate nel mare o nel suolo ed essere riutilizzate come fonti.

L’attenzione si è concentrata sul “sale solare”, che contiene batteri vivi e prontamente disponibili. 66 tipi di ceppi sono stati ottenuti da sali provenienti da 12 regioni di produzione in Giappone e all’estero. Quando il ceppo è stato coltivato in condizioni diverse ed esaminando accumuli e secrezioni nelle cellule, è stato scoperto che il potenziale di degradazione della plastica era elevato. In futuro, abbiamo in programma di ordinare un istituto di ricerca per un’analisi dettagliata dei batteri e delle sostanze prodotte. Ci auguriamo che in futuro venga utilizzato per prodotti in plastica ultracompatti e difficili da recuperare.

READ  Pianeta Urano: la meravigliosa dichiarazione di umanità della NASA

Tre persone hanno superato anche situazioni difficili come il fallimento della cultura, dicendo: “Anche se questi piccoli batteri lavorano sodo, cosa facciamo senza lavorare sodo?” Il signor Ninomiya ha sorriso: “Sono molto felice (di vincere) perché è una competizione che ha messo così tanto impegno nella preparazione della presentazione”.

Quattro studenti del terzo anno della Matsuyama Minami High School of Science and Mathematics hanno ricevuto il premio per la loro ricerca sulla “rimozione di Cu2 + (ioni rame) da parte delle conchiglie asari”. “Esiste la possibilità che venga utilizzato in pratica in futuro”, ha detto.

I membri sono Risa Higuchi, Romi Kondo, Natsuho Tominaga e Yoshino Toyoshima. Sulla base di ricerche precedenti secondo cui il CaO (ossido di calcio) prodotto dal trattamento termico di ostriche e gusci di ostriche rimuove gli ioni minerali e migliora la qualità dell’acqua, vengono utilizzate scale Asari che appaiono frequentemente sul tavolo e non possono essere rimosse senza riscaldamento. Ho avuto un’idea.

La sua ricerca è iniziata dall’ultima metà della prima elementare e ha continuato un duro lavoro, come stare dopo la scuola e fare esperimenti, e ha dimostrato che CaCO3 (carbonato di calcio), il componente principale dei gusci, può rimuovere gli ioni metallici senza riscaldarsi. Si è anche concluso che l’effetto di adsorbimento sarebbe stato ulteriormente migliorato schiacciando i gusci. Siamo anche riusciti a recuperare gli ioni rame assorbiti dalla polvere, e stiamo toccando la possibilità di riutilizzo.

Il signor Higuchi spera: “Di solito, i proiettili Asari vengono smaltiti come rifiuti combustibili. Spero che vengano utilizzati in modo efficace”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *