Come utilizzare Personal Voice su iPhone con iOS 17

Come utilizzare Personal Voice su iPhone con iOS 17

In vista della Giornata internazionale delle persone con disabilità domenica scorsa, Apple È stato rilasciato un cortometraggio Che ha presentato la funzionalità di accessibilità Personal Voice, che ha debuttato all’inizio di quest’anno in iOS 17. Personal Voice consente agli utenti di creare versioni digitali delle proprie voci da utilizzare nelle chiamate, nelle app supportate e nello strumento Live Speech di Apple.

Per coloro che rischiano di perdere permanentemente la voce a causa di malattie come il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica e la paralisi delle corde vocali, non essere visti può essere un’altra forma di perdita di identità. Essere in grado di creare una versione della tua voce mentre ancora puoi può aiutare ad alleviare la sensazione che non ti sentirai mai più te stesso o che i tuoi cari non sapranno mai come suona la tua voce.

Tutti gli utenti iOS 17, iPadOS 17 e macOS Sonoma possono creare una voce personale nel caso ne avessi bisogno in futuro, sia temporaneamente che per un uso a lungo termine. Ho trovato l’operazione (sul mio iPhone 14 Pro) molto semplice e sono rimasto sorprendentemente soddisfatto del mio suono. Ecco come configurare il tuo audio personale, a condizione che tu abbia effettuato l’aggiornamento a iOS 17, iPadOS 17 o macOS Sonoma (sui Mac con Apple Silicon).

Prima di iniziare il processo, assicurati di avere una finestra di circa 30 minuti. Ti verrà chiesto di registrare 150 frasi, il che potrebbe richiedere del tempo a seconda della velocità con cui parli. Dovresti anche trovare un posto tranquillo con un rumore di sottofondo minimo e sentirti a tuo agio. È anche utile avere un bicchiere d’acqua a portata di mano e assicurarsi che la batteria del telefono abbia almeno il 30% della batteria.

Come configurare l’audio personale su iPhone

Quando sei pronto, vai al menu Audio personale aprendolo Impostazioni E trova Accessibilità > Voce personale (sotto discorso). Lui sceglie Crea una voce personaleApple ti fornirà un riepilogo di cosa aspettarti. Colpisce CompletareVedrai istruzioni come “Trova un posto tranquillo” e “Prenditi il ​​tuo tempo”.

Ancora più importante, uno dei suggerimenti è “parlare in modo naturale”. Apple incoraggia gli utenti a “leggere ad alta voce a un volume costante, come se si stesse conversando”. Dopo aver fatto clic su Continua in questa pagina, c’è un passaggio finale in cui il telefono utilizza il microfono per analizzare il livello del rumore di fondo, prima che tu possa finalmente iniziare a leggere le istruzioni.

Il layout del processo di registrazione è abbastanza intuitivo. Premi il grande pulsante rosso di registrazione in basso e leggi le parole al centro della pagina. Sotto il pulsante Registra, puoi scegliere tra “Registrazione continua” o “Pausa su ogni frase”.

Immagine dello schermo

In quest’ultima modalità, dovrai toccare un pulsante ogni volta che registri una frase, mentre la modalità continua è più un’esperienza a mani libere e si basa sul telefono per sapere quando hai finito di parlare. Per chi ha difficoltà di linguaggio o legge lentamente, la situazione costante può sembrare molto stressante. Anche se è successo solo una volta per me, il fatto che l’iPhone abbia provato a passare alla frase successiva prima che fossi pronto è stato sufficiente per farmi sentire come se dovessi essere veloce nelle mie reazioni.

Audio personale su iOS 17: prime impressioni

Tuttavia, il sistema è stato per lo più accurato nel riconoscere quando avevo finito di parlare e ha fornito una pausa sufficiente per poter premere il pulsante di ripetizione prima di passare alla frase successiva. I suggerimenti consistono principalmente in informazioni storiche e geografiche, con l’aggiunta occasionale di punti esclamativi espressivi. Esiste una varietà abbastanza ampia di frasi, che vanno da semplici domande come “Puoi chiedere loro se usano questa sedia?” a frasi energiche come “Torna dentro adesso!” Oppure “Oh! Fa davvero caldo!”

Mi sono ritrovato a cercare di essere più esagerato nel leggere quelle frasi specifiche, perché non volevo che la mia voce personale risultante fosse troppo robotica. Ma proprio mentre facevo questo mi sono reso conto del problema insito in questo processo. Non importa quanto sia buona la mia performance o la mia recitazione, ci sarà sempre un elemento di inganno nelle registrazioni. Anche quando facevo del mio meglio per fingere che qualcosa mi stesse davvero provocando e ferendo, non si trattava di una vera reazione. E c’è sicuramente una differenza tra il modo in cui suono quando racconto delle frasi e mentre chatto con i miei amici.

Questo non è un riferimento ad Apple o Personal Voice, ma solo un’osservazione per dire che esiste un limite a quanto bene posso replicare il mio sé verbale. Una volta completate le 150 frasi, Apple spiega che il processo “potrebbe dover essere completato dall’oggi al domani”. Ti consiglia di caricare e bloccare il tuo iPhone e la tua voce personale verrà generata “solo mentre il tuo iPhone è in carica e bloccato” e verrai avvisato quando sarà pronto per l’uso. Vale la pena notare che in questo momento Apple sta addestrando le reti neurali interamente sul dispositivo per creare modelli di sintesi vocale e non nel cloud.

Screenshot del processo di registrazione audio personale, con frase

Immagine dello schermo

Durante i miei test, dopo aver posato il mio iPhone per 20 minuti, sono stati compiuti solo progressi del 4%. Dopo altri venti minuti, l’audio personale era stato completato solo al 6%. Quindi questo è sicuramente qualcosa a cui dovrai dedicare ore, se non un’intera notte. Se non sei pronto a restare senza il tuo dispositivo per un lungo periodo, puoi comunque utilizzare il telefono: sappi solo che ritarderà il processo.

Quando la tua voce personale sarà pronta, riceverai una notifica e potrai quindi accedere alle Impostazioni per provarla. Nella stessa pagina in cui hai avviato il processo di creazione, vedrai le opzioni per condividere la tua voce su più dispositivi e consentire alle app di richiederne l’utilizzo. Il primo memorizza una copia della tua voce in iCloud per utilizzarla sugli altri tuoi dispositivi. I tuoi dati verranno crittografati end-to-end durante il trasferimento e le tue registrazioni verranno archiviate solo sul telefono utilizzato per crearle, ma puoi esportare le tue clip nel caso in cui desideri conservarne una copia altrove.

Come ascoltare e utilizzare l’audio personale

Puoi nominare la tua voce personale e crearne un’altra se preferisci (puoi crearne fino a tre). Per ascoltare l’audio che hai creato, torna al riquadro Voce nelle impostazioni di Accessibilità e seleziona Discorso dal vivo. Accendilo, seleziona la tua nuova creazione in Suoni e fai triplo clic sul pulsante di accensione. Digita qualcosa nella casella e premi Invia. Puoi decidere se ti piace ciò che ascolti e se hai bisogno di creare un nuovo suono personale.

All’inizio, non pensavo che le mie parole fossero abbastanza espressive, quando ho provato cose del tipo: “Com’è il tempo oggi?” Ma dopo qualche giorno ho iniziato a inserire frasi come “Terrence è un mostro” e mi sono sentito un po’ come me. È ancora una voce robotica, ma sentivo che c’era abbastanza della voce di Sherlyn nella voce perché il mio capo sapesse che ero io a insultarlo.

Con le preoccupazioni sui deepfake e sui contenuti generati dall’intelligenza artificiale ai massimi storici quest’anno, forse un piccolo trucco nell’audio generato dal computer non è poi così negativo. Di certo non voglio che qualcuno prenda il mio telefono e registri la mia voce digitale dicendo cose che non direi mai nella vita reale. Trovare un modo per dare alle persone un senso di sé e migliorare l’accessibilità lavorando con tutte le limitazioni e le avvertenze attualmente esistenti sull’identità e sulla tecnologia è un equilibrio delicato, e sono felice di vedere Apple almeno provare con Personal Audio.

READ  Questa Jeep Cherokee del 2001 è pronta a portare un trailer per l'apocalisse nevosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *