Come “Guarda la mia storia” – Rolling Stone

Come “Guarda la mia storia” – Rolling Stone

L’adattamento di Amazon Prime del romanzo bestseller di Taylor Jenkins Red Daisy Jones e i sei Traccia l’ascesa e la caduta di un gruppo rock immaginario degli anni ’70 attraverso una miniserie in stile documentario. La miniserie di 10 episodi fa rivivere la magia dietro le metà del titolo, insieme ad alti e bassi, litigi aspri e tensione dietro le quinte, concentrandosi sui cantanti Daisy Jones e Billy Dunn (interpretati da Riley Keough e Sam Claflin ). È una storia che la leggenda della vita reale Stevie Nicks ha detto riporta i suoi ricordi, il che non sorprende dal momento che la serie ne prende molto in prestito. VociLyra Fleetwood Mac.

Dopo aver visto una seconda volta la miniserie di 10 episodi, Nicks è andata su Instagram per condividere i suoi pensieri. “All’inizio, non era davvero la mia storia, ma Riley così dolcemente, è diventata presto la mia storia”, ha scritto. “Mi ha riportato alla mente ricordi che mi hanno fatto sentire come un fantasma che guarda la mia storia. È stato molto emozionante per me”.

“Vorrei che Kristen potesse vederlo”, ha continuato Nix. “Le sarebbe piaciuto.”

Christine McPhee, amata cantante e tastierista dei Fleetwood Mac, è morta il 30 novembre, all’età di 79 anni. Sono stati spesso indicati come il collante emotivo in una band che ha passato gli ultimi 50 anni a sciogliersi e tornare insieme. Dopo la sua morte, Nicks ha scritto una lettera al suo compagno di band, partner di canto e “migliore amica”.

comune

“Sabato sera tardi. Volevo essere a Londra. Volevo arrivare a Londra, ma ci è stato detto di aspettare. Quindi, da sabato, c’è stata una canzone che mi girava per la testa, più e più volte.” “Ho pensato che forse gliela avrei cantata e così, ora gliela sto cantando. Ho sempre saputo che un giorno avrei avuto bisogno di quelle parole”.

READ  Taylor Swift entra nel mondo dei bikini imperdibili con Selena Gomez

Nicks ha poi scritto il testo della terza strofa della poesia di Haim “Hallelujah”: “Avevo una migliore amica ma è morta / Una che vorrei poter vedere ora / Ricordami sempre che i ricordi dureranno / Queste braccia si allungano / Eri lì per proteggimi come uno scudo / Capelli lunghi, corri con me attraverso il campo / Ovunque, eri con me tutto il tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *