Boko Haram chiede il rapimento di centinaia di studenti delle scuole superiori in Nigeria

Boko Haram ha rivendicato martedì la responsabilità del rapimento di 333 studenti delle scuole superiori, scomparsi nella notte dal venerdì al sabato a Kankara. Nel 2014, il gruppo jihadista ha rapito 276 studentesse di una scuola superiore di Chibok.

Abubakar Shekau, il leader del gruppo jihadista di Boko Haram, ha rivendicato il rapimento di centinaia di studenti delle scuole superiori nel nord-ovest della Nigeria in un messaggio audio di propaganda trasmesso martedì (15 dicembre).

«Io, Abu Bakr Shekau e i nostri fratelli, siamo dietro il rapimento a Katsina“Annuncia il comandante che era responsabile per lui 276 studentesse delle scuole superiori rapite a Chibock Nel 2014, scatenando un’ondata di indignazione globale.

Almeno 333 adolescenti sono ancora scomparsi dall’attacco al loro liceo nello stato di Katsina, nel nord-ovest della Nigeria, a centinaia di chilometri dall’area di Boko Haram, che normalmente opera nel nord-est della Nigeria. Il paese intorno al lago Ciad.

Oltre un centinaio di uomini armati in motocicletta hanno attaccato questa scuola rurale nella città di Kankara nella notte dal venerdì al sabato. Centinaia di adolescenti sono fuggiti nella boscaglia per nascondersi lì.

È in corso un’operazione militare

La madre di uno degli adolescenti rapiti, a Kankara, il 14 dicembre 2020. Avolabi Sotundi / Reuters

Questo rapimento è stato inizialmente attribuito a gruppi armati chiamati “BanditiCiò terrorizza i residenti in questa regione instabile, dove i rapimenti per il riscatto sono comuni. Questo requisito ha segnato un punto di svolta fondamentale nella diffusione dell’influenza jihadista nel nord-ovest della Nigeria.

Il presidente Muhammadu Buhari ha condannato l’attacco e ha ordinato di rafforzare la sicurezza in tutte le scuole. Nello stato di Katsina, le scuole sono chiuse. Lunedì i militari hanno detto di aver determinato “Il nascondiglio dei ladri», Aggiungendo che è in corso un’operazione militare.

READ  Impronte del mondo 2020 - Maha MTB

La situazione della sicurezza è peggiorata drammaticamente nel nord della Nigeria dall’elezione di Muhammad Bukhari nel 2015, che ha reso la lotta contro Boko Haram una priorità nel suo stato.

>> Vedi anche – Boko Haram: Otto anni di terrorismo e vittime testimoniano (19/10/2017)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *