Atlas 5 viene lanciato con la missione Lucy dell’asteroide della NASA – Spaceflight Now

Il razzo Atlas 5 della United Launch Alliance è decollato nello spazio da Cape Canaveral poco prima dell’alba del 16 ottobre con la missione Asteroid Lucy della NASA, una sonda automatizzata per esplorare un gruppo di misteriosi asteroidi che guidano e seguono Giove nella sua orbita attorno al Sole.

Alimentato da un motore principale russo RD-180, il bombardiere Atlas 5 è decollato dal pannello 41 a Cape Canaveral alle 5:34 EDT (0834 GMT). Il motore a doppio ugello alimentato a cherosene ha prodotto 860.000 libbre di spinta per spingere l’Atlas 5 da terra.

Il razzo è decollato entro il primo minuto della finestra di lancio il primo giorno del periodo di lancio di 23 giorni per la missione Lucy, rispettando il programma stabilito più di quattro anni fa.

Dirigendosi a est dalla costa spaziale della Florida, Atlas 5 ha abbandonato il suo primo stadio e il suo bagaglio a mano, lasciando lo stadio superiore Centaur a combustione di idrogeno per completare un paio di bruciature del motore. Il razzo ha dispiegato la navicella spaziale Lucy circa un’ora dopo il decollo su un percorso per fuggire dalla Terra e dirigersi verso il sistema solare.

Lucy è in un viaggio di 12 anni attraverso il sistema solare dove la navicella spaziale farà volare otto asteroidi, inclusi sette oggetti, nei cosiddetti sciami troiani nel sistema solare esterno. Gli scienziati ritengono che gli asteroidi troiani siano i resti della formazione di pianeti giganti.

Queste immagini mostrano il lancio di un missile Atlas 5 prima dell’alba del 16 ottobre.

READ  I 9 migliori fotografi di Instagram di aprile 2021
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now
Credito: Alex Polimeni / Spaceflight Now

Invia una mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: Tweet incorporato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *