Arrivabene ora va a lavorare per un’altra azienda italiana

Maurizio Arrivabene è tornato ai vertici dello sport, non solo in Formula 1. L’esuberante italiano deve aiutare la Juventus Football Club a rimettersi in piedi dopo un anno estenuante con un nuovo piano di investimenti.

Il 64enne italiano ha già una carriera interessante. Nato a Brescia, l’uomo ha iniziato a lavorare alla Philip Morris International nel 1997, fino a diventare vicepresidente di Malboro Global Communications nel 2007. Attraverso Marlborough, ha contattato la Ferrari, che ovviamente è stata per molti anni sponsor di Marlboro per la sua auto.

Arrivabene di nuovo in vetta

Il 23 novembre 2014, Arrivabene è stato nominato per sostituire il capo squadra licenziato Marco Mattiacci. Questa opportunità è stata data ad Arrivabene da Sergio Marchionne, che stava lavorando a un nuovo progetto a lungo termine. Tuttavia, non durerà a lungo, poiché i risultati deludenti significano sostituire l’italiano Mattia Binotto nel 2019.

Adesso, però, Arrivabene si mette al lavoro alla Juventus. La squadra italiana di calcio ha avuto un anno meno fortunato la scorsa stagione sotto la guida di Andrea Pirlo, ma vuole tornare in alto sotto Massimiliano Allegri. Per questo il capitale sarà aumentato di 400 milioni di euro, e lei si assumerà la responsabilità degli affari calcistici del consigliere Arrivabene, secondo comunicato stampa Dalla società calcistica italiana.


Banner TV F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.