Acer cade vittima di un attacco ransomware, gli hacker chiedono 50 milioni di dollari

per me Computer addormentato (Attraverso Engadget), Un gruppo di hacker noto come REvil ottiene l’accesso alla rete privata di Acer e tiene in ostaggio dati sensibili per 50 milioni di dollari.

L’attacco ransomware potrebbe essere stato orchestrato sfruttando uno dei quattro Microsoft Exchange Vulnerabilità di cui Microsoft ha recentemente annunciato la loro esistenza e ha anche rilasciato patch per loro.

REvil ha annunciato sul Dark Web all’inizio di questa settimana che il gruppo aveva violato Acer e ha persino pubblicato alcune foto per dimostrarlo. Questo è lo stesso gruppo che era dietro un attacco ransomware da 6 milioni di dollari a Travelex l’anno scorso.

In una conversazione tra il gruppo di hacker e un rappresentante di Acer, ne è stato testimone Computer addormentato Il gruppo ha offerto ad Acer uno sconto del 20% su quella che probabilmente sarà una delle maggiori richieste del ransomware fino ad oggi se la società compenserà entro il 17 marzo.

Allo stato attuale, la società di computer Acer ha tempo fino al 28 marzo per pagare il riscatto prima che REvil divulghi tutti i dati che ha rubato online.

Acer, che ha registrato entrate per quasi 3 miliardi di dollari solo per il quarto trimestre del 2020, non ha fornito alcun credito alle notizie di un attacco.

Piuttosto, in una dichiarazione a Computer addormentato, Acer ha affermato di aver “recentemente segnalato anomalie alle forze dell’ordine e alle autorità per la protezione dei dati in diversi paesi”.

Gli attacchi ransomware non sono uno scherzo e sarà interessante come Acer affronterà questo hack di rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.