7 pasti veloci da un weekend pieno di giochi di 7s

Questo è un estratto da The Buzzer, la newsletter quotidiana via email per CBC Sports. Rimani aggiornato su ciò che sta accadendo nello sport iscrivendoti qui.

Si dice che la migliore delle due parole nello sport sia Gara 7. Bene, in tutta la NHL e la NBA questo fine settimana, ne abbiamo viste sette, per non parlare delle partite aggiuntive in cui il vincitore prende tutto nel calcio e nel tennis.

Alcuni incontri erano buoni classici vecchio stile, mentre altri erano fallimenti. Alcuni favoriti hanno fatto progressi e anche alcuni sfavoriti. L’unica costante: crepacuore da un lato – e gioia dall’altro.

Ecco sette consigli da un weekend di sport selvaggio:

Forse le foglie d’acero sono dannate. A differenza della scorsa stagione contro Montreal, Toronto non è completamente crollata davanti a Tampa Bay. Invece, è stata solo una sconfitta poiché una squadra ha ottenuto un rimbalzo in più. Naturalmente, quel rinculo non è andato come Maple Leafs, perché il rinculo non sembrava andare come Maple Leafs. La loro serie di vittorie consecutive contro i due volte detentori del titolo è stata molto ravvicinata: entrambi i Leafs sono sopravvissuti al Lightning in una partita su sette partite. Ma per il sesto anno consecutivo Toronto tornerà a casa dopo il primo turno. Ciò rende possibili nove errori consecutivi consecutivi da parte dei Maple Leafs. Forse questa squadra ha bisogno di grandi cambiamenti per scuotere Mojo. O forse sono solo dannati.

A volte nei playoff, hai bisogno di superstar per farsi avanti. L’hockey può essere il miglior sport di squadra e di certo tutto può succedere nei playoff. Ma grazie a un paio di veri cambiamenti del gioco, i fan dell’hockey riceveranno la loro prima serie di playoff della Battle of Alberta dal 1991. Per Oilers, quello è stato il giocatore non sorprendente Conor McDavid, il cui ostinato sforzo da solista è stato il pugnale nella vittoria per 2-0 di Edmonton in Gara 7 su Los Angeles. Secondo il guru delle statistiche Megan Chaika, McDavid era sul ghiaccio per 20 dei 26 gol degli Oilers nella serie, segnando 14 punti totali. Nel frattempo, Johnny Hockey è arrivato per Calgary, optando per un calcio d’angolo nell’OT.

READ  Ramon Vega esorta Watford a firmare Ashley Young

Guarda | Momenti memorabili della battaglia di Alberta:

9 momenti della Battaglia di Alberta… in 90 secondi

Il secondo round dei playoff della Stanley Cup sarà caratterizzato da una delle competizioni più antiche e calde del gioco dell’hockey.

Ma i playoff sono anche il luogo in cui nascono le stelle. Ci si aspettava che MacDavid e Goudreau fossero fantastici. Carter Verhaghi dalla Florida? non tanto. Verhaeghe è stata una scelta al terzo turno dalla sua città natale Maple Leafs nel 2013 che ha rimbalzato intorno alle minori prima di avere finalmente una possibilità con Lightning due anni fa, quando ha segnato nove gol in 52 partite. Questo è stato sufficiente per i Panthers che lo hanno derubato dei loro rivali statali in libero arbitrio. La mossa ha dato i suoi frutti nella vittoria di sei partite su Washington, in cui Verheig, secondo Greg Wyshynski di ESPN, era sul ghiaccio per una partita simile a McDavid 13 dei 20 gol della Floridae guadagnato un punto su 12 di loro, incluso il vincitore di Game 6 OT.

E ora per la trilogia di Surefire Hall of Famers? In molti modi, Sidney Crosby, Alex Ovechkin e Patrice Bergeron hanno definito l’era dei massimali salariali nella NHL. Ma dopo che ognuno di loro incontra un’uscita al primo round, il loro futuro è meno certo del solito. I Penguins erano in vantaggio per 2-0 in Gara 5 della loro serie in vantaggio per 3-1 quando Crosby si infortunò, costringendolo a saltare il resto di quella gara così come Gara sei. . “Sid the Kid” rimane eccellente, segnando 10 punti nella serie, ma a 34 anni non è più un ragazzino, circondato da un nucleo di invecchiamento simile con il co-protagonista Evgeni Malkin diretto al libero arbitrio. A Washington, Ovechkin ha prodotto una stagione stantia di 50 gol, ma i Capitals sembravano fallire per tutta la stagione prima di cadere ai Panthers. Bergeron, che è anche un free agent sospeso, ha fatto un punto per abbracciare tutti i compagni di squadra dopo che i Bruins’ Gara 7 hanno perso contro gli Hurricanes. Questo potrebbe segnare la fine di un’era? Il 36enne ha detto oggi che non giocherà da nessuna parte tranne che a Boston, cioè se continuerà a giocare.

READ  La popolarità di Cristiano Ronaldo in Italia è superata dal marchio di disinfettanti

Entrambi i finalisti delle finali NBA dell’anno scorso sono stati eliminati dai playoff. Il campione Bucks, che ha perso l’all-star Chris Middleton, si è esaurito contro i superbi Celtics nella settima partita persa di 28 punti, nonostante i migliori sforzi di Giannis Antetokounmou. Ma mentre Milwaukee ha sparato il 12 percento da tre tiri contro la solida difesa di Boston, non è stato così imbarazzante come la straordinaria sconfitta dei Suns contro i Mavericks, poiché il margine di 33 punti è stato divertente per la testa di serie Phoenix. Nel primo tempo, i Suns, che avevano il miglior record della NBA in una stagione regolare, avevano raccolto solo 34 punti, gli stessi che la star di Dallas Luka Doncic aveva segnato da solo fino a quel momento. I Mavis ora incontrano i ringiovaniti Golden State Warriors nella finale occidentale, mentre la finale orientale presenta Celtics e Miami Heat. Leggi di più su entrambi i giochi qui.

Le donne canadesi non hanno finito di raccogliere l’attrezzatura da calcio. In una partita in cui il vincitore ha portato tutto attraverso lo stagno, il campione olimpico canadese Jesse Fleming è entrato all’80 ° minuto e si è rivelato cruciale per la vittoria della FA Cup del Chelsea. Fleming ha corso al fianco della star australiana Sam Kerr in una partita due contro uno ai tempi supplementari, fungendo da esca per Kerr per segnare il gol della vittoria. Il gioco ha coronato un anno di successo per il 24enne, che di recente si è persino guadagnato la fascia da capitano del Canada in un torneo internazionale. Nel frattempo in Francia, la collega medaglia d’oro Ashley Lawrence ha segnato due gol e anche Jordin Hetema ha assistito all’eccitazione quando il PSG ha vinto la meno nota Coupe de France battendo Yzeure per 8-0.

READ  Thomas Parr salta la finale e l'Italia vince il doppio sogno d'oro

Novak Djokovic è tornato, ed è arrivata Iga Swiatek. Djokovic Baglad Stefanos Tsitsipas nel set di apertura della finale dell’Open d’Italia in rotta verso il suo sesto Open d’Italia. È un ritorno per il controverso serbo, che la prossima settimana si dirigerà agli Open di Francia per il suo primo torneo importante della stagione. Nel frattempo, Swiatek ha conquistato il titolo femminile, registrando la sua splendida 28esima vittoria consecutiva e il quinto campionato consecutivo. Al numero uno, Swiatek deve essere il favorito del Roland Garros. Nel doppio femminile, la canadese Gabriella Dabrowski e la compagna Juliana Olmos hanno sprecato la loro seconda vittoria consecutiva, perdendo nella finale di Roma. Leggi di più su tutte le procedure sul campo in terra battuta qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.