Home / Politica / Zuccherificio, gli ex dipendenti bistrattati dalla politica

Zuccherificio, gli ex dipendenti bistrattati dalla politica

“Sono passati due anni e mezzo dalla chiusura dello Zuccherificio del Molise. Gli ex operai, quelli che non avevano santi in terra, si ritrovano a sopravvivere con un futuro davanti sempre più nero. Anche se l’età media delle ex maestranze è, tra i 55 ed i 60 anni, la Regione non ha tenuto conto dell’età anagrafica ed ha lasciato questa povera gente al suo destino”. A scriverlo è il Comitato dei lavoratori del’ex impianto di Termoli. “Il governatore continua a buttare solo fumo negli occhi a chi implora aiuto e con lui, in maniera cinica, tutta la maggioranza. Una maggioranza che per gran parte, guardando al passato, era presente anche nell’altro governo regionale. Per non parlare delle rappresentanze sindacali che non ci hanno mai guidati verso una lotta, fatta magari dal primo minuto, per scongiurare tutto questo. Ci si rende conto che il Molise senza Gam, Ittierre e Zuccherificio è una realtà desertificata? Noi del Comitato ex lavoratori dello Zuccherificio del Molise ribadiamo, ancora una volta, di non voler pagare per errori fatti dalla politica sulla gestione di quell’azienda. Non possono scavarci una fossa e metterci dentro per tacitare la loro incompetenza. Il Comitato riprenderà la lotta contro queste ingiustizie.
Per noi l’unica cosa che conta e che vogliamo è il lavoro. Quello che ci è stato sottratto con tacito consenso anche dei sindacati. Senza dimenticare mai la nostra la dignità.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Fontana: lavori pubblica utilità, quali i criteri?

“Qualche giorno – spiega il consigliere regionale Valerio Fontana – fa abbiamo ricevuto risposta formale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *