Volition Games, sviluppatore di Saints Row, è stato chiuso

Volition Games, sviluppatore di Saints Row, è stato chiuso

Volition Games, lo studio dietro franchise come Saints Row e Red Faction, ha effettivamente chiuso i battenti immediatamente.

La notizia è apparsa per la prima volta su X.com, dove diversi dipendenti hanno pubblicato di essere stati licenziati e che lo studio non esisteva più. In una dichiarazione ufficiale su sito dello studioVolition riferisce che la holding svedese Embracer Group, che ha acquisito lo studio nel 2018, l’ha costretta a cessare le operazioni come parte della ristrutturazione dell’intera azienda. Il post d’addio completo di Volition recita:

“Da 30 anni il team di Volition crea con orgoglio intrattenimento di livello mondiale per il pubblico di tutto il mondo. La nostra comunità è guidata dalla passione e ha sempre servito per deliziare, sorprendere e deliziare.

Lo scorso giugno, il Gruppo Embracer ha annunciato un programma di ristrutturazione per rafforzare Embracer e mantenere la sua posizione di leader nel settore dei videogiochi. Nell’ambito di questo programma, hanno valutato gli obiettivi strategici e operativi e hanno reso immediatamente effettiva la difficile decisione di chiudere Volition.

Per aiutare il nostro team, stiamo lavorando per fornire assistenza lavorativa e contribuire a facilitare il processo di transizione per i membri della nostra famiglia Volition. Ringraziamo i nostri clienti e fan in tutto il mondo per tutto l’amore e il supporto nel corso degli anni. Sarai sempre nei nostri cuori.”

Giochi di volontà

La ristrutturazione di Embracer è il risultato del disastroso fallimento di una proposta di partnership da 2 miliardi di dollari con Savvy Games Group, un’organizzazione finanziata dall’Arabia Saudita, che si è ritirata dall’accordo a maggio. Ciò ha fatto crollare il valore delle azioni di Embracer, costringendo il colosso a tagliare i costi dopo aver trascorso anni ad acquisire diversi studi di gioco e IP di intrattenimento, come Il Signore degli Anelli.

READ  La classifica dei giochi più venduti a inizio gennaio 2022, Elden Ring è già nella top ten

Il CEO di Embracer Lars Wingefors ha annunciato a lettera aperta Piani per rendere l’azienda “più snella, più forte, più focalizzata e più autosufficiente”, che includeva piani per chiudere o vendere alcuni dei suoi studi di gioco, insieme all’interruzione di progetti in sviluppo e altre misure di risparmio sui costi. Sfortunatamente, Volition è diventata una delle prime vittime di questa ristrutturazione.

Saints Row: la terza edizione rimasterizzata

La scomparsa di Volition arriva dopo che la società ha celebrato il suo 30° anniversario come studio a giugno. A partire dalla serie Descent (pubblicata con il nome originale di Voliton, Parallax Software) e lanciando titoli di culto come Summoner, ha riscosso un enorme successo con il franchise di Red Faction negli anni 2000, culminando con l’apprezzato Red Faction: Guerilla negli anni 2000. La generazione di Xbox 360 inizierà con l’uscita di Saints Row, una serie ispirata a GTA che guadagnerà costantemente popolarità e un’identità unica prima di raggiungere il suo apice con l’acclamato Saints Row: The Third nel 2011.

Tuttavia, dopo l’uscita di Saints Row IV nel 2013, lo studio è entrato in un periodo difficile. Nel 2017 c’è stata una svolta con una nuova IP nel tiepido Agents of Mayhem, che ha registrato vendite deludenti. La sua ultima partita, nel 2022 Riavvio di Saints Rowha ricevuto anche reazioni contrastanti da parte dei fan e ha registrato un rendimento così scarso nelle vendite che Embracer Spostato lo studio su Gearbox. Con lo studio chiuso, non è chiaro cosa accadrà a Saints Row, Red Faction e agli altri franchise sotto il suo ombrello.

READ  Face ID con una maschera: come funziona e cosa devi sapere

Anche se gli ultimi anni non sono stati proprio il tipo di Volition, non si può negare l’impatto positivo che i suoi giochi e le sue serie hanno avuto sul settore. Qual è il tuo gioco Volition preferito? Condividi i tuoi ricordi nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *