Vodafone, Sky e WindTre chiedono all'Italia di creare un unico operatore di rete

Vodafone, Sky e WindTre chiedono all'Italia di creare un unico operatore di rete

Vodafone, Sky e Windtree lunedì hanno esortato l'Italia a creare un'unica rete di telecomunicazioni a banda larga che possa garantire neutralità e indipendenza a tutti gli attori. Lo ha riferito la Reuters.

Lo scorso agosto, Roma ha firmato un piano per creare una rete nazionale unificata a banda larga veloce, in parte intesa a scongiurare le preoccupazioni che Telecom Italia (TIM), il più grande gruppo telefonico italiano, potrebbe finire per avere un controllo eccessivo su di essa.

I leader delle tre società hanno incontrato lunedì gli amministratori delegati degli istituti di credito statali CDP e TIM.

“I tre amministratori delegati sperano che il piano di rete venga sviluppato in linea con la sede centrale, con il risultato che emergerà un operatore non integrato verticalmente”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta.

TIM, che ha un'ampia divisione clienti al dettaglio, ha più volte affermato di voler controllare ogni singola rete mentre la normativa europea favorisce un modello non integrato verticalmente e fuori dal controllo di TIM.

Secondo il piano del governo, TIM potrebbe possedere una quota di maggioranza ma non avrebbe alcun controllo sul consiglio di amministrazione, mentre la rete deve essere aperta a tutti gli operatori e accettabile per le autorità di regolamentazione.

Contenuto completo: Reuters

Vuoi più notizie? Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita di CPI Per ulteriori titoli e aggiornamenti sugli sviluppi antitrust in tutto il mondo.

READ  Il Campione del Mondo Leo Bergere torna sul podio in Italia - Elite News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *