Verstappen sta soffrendo più miseria in Italia mentre la Mercedes domina l’allenatore di Imola

Ian Parks

Venerdì 16 aprile 2021 14:31 Aggiornato: 14:45

La storia di Max Verstappen sul dolore in Italia è continuata prima del Gran Premio dell’Emilia-Romagna questo fine settimana, quando la Mercedes ha dominato l’allenamento venerdì a Imola.

In otto visite in Italia, Verstappen non è mai arrivato più in alto del quinto posto, mentre in tre gare nel Paese l’anno scorso – Monza, Mogilo e Imola – si sono ritirati tutti.

Verstappen, che ha concluso a soli 0,058 secondi dal pilota della Mercedes Valtteri Bottas nel primo allenamento, ha fatto solo cinque giri nella seconda sessione di un’ora dopo aver annunciato che “qualcosa è successo nella parte posteriore della vettura”.

Ha colpito la pratica della Red Bull venerdì all’inizio della prima sessione quando Sergio Perez è stato coinvolto in una collisione con Esteban Ocon nelle Alpi Hanno concluso il loro tempo in pista con 22 minuti rimanenti.

Alla luce del problema della pole manageriale di Verstappen, venerdì si stava dimenticando la Red Bull che è arrivata nel fine settimana come candidato per esibirsi a causa della sua prestazione nell’apertura della stagione in Bahrain.

Poiché le FP2 sono le più importanti delle tre sessioni di allenamento che entreranno in gara quando le squadre faranno così gran parte di una corsa in preparazione dell’evento di domenica, Red Bull e Verstappen ora si vergogneranno dei dati.

Il pilota olandese alla fine ha concluso al 14 ° posto in programma, a 1.448 secondi da Bottas, che ha battuto il compagno di squadra Lewis Hamilton di soli 0,010 secondi mentre la W12 ha indicato la sua stabilità e il ritmo nella pre-stagione e il Bahrain era in calo.

READ  Germania, Francia e Italia sostengono lo status di candidato Ue per l'Ucraina - Politico

Il seno di Bottas è impostato sul telaio centrale rispetto alle gomme morbide di Hamilton.

Il giocatore AlphaTaury Pierre Gasly è stato un terzo impressionante in programma, a 0,078 secondi di distanza, con il compagno di squadra Yuki Tsunoda al settimo, anche se altri otto decimi di secondo.

Tra i due c’erano il duo Ferrari Carlos Sainz e Charles Leclerc, mentre Perez è arrivato sesto dopo aver ottenuto alcuni sprint decisi dopo la sua riduzione nelle prime FP1.

Nonostante questo, Leclerc ha pulito il suo taccuino quando ha tolto le bandiere rosse quando ha colpito una barricata a quattro minuti dalla fine all’ultima curva della Rivazza 2.

Il pilota della McLaren Lando Norris e Antonio Giovinazzi sulla sua Alfa Romeo e Lance Stroll dell’Aston Martin hanno completato la top ten, con quest’ultimo che ha toccato 1.186 secondi.

Nicholas Latifi è stato il giocatore più veloce di Okon Williams all’11 ° e al 12 ° posto, prestazioni di quest’ultimo finora dopo ottime prestazioni nelle FP1.

Verstappen ha battuto due campioni Fernando Alonso e Sebastian Vettel che erano rispettivamente 13 ° e 15 °, mentre George Russell era 16 ° su Williams davanti al vincitore del titolo Kimi Raikkonen sulla sua Alfa Romeo.

Il pilota della McLaren Daniel Ricciardo si è piazzato 18 ° sulla scala media quando gli è stato tolto il petto dalle gomme morbide per aver superato i confini della pista, mentre il duo Haas Mick Schumacher e Nikita Mazpin hanno tirato indietro.

Mazepin, dopo i suoi corsi in Bahrain e altri due nel primo allenamento, è riuscito a ottenere solo una seconda possibilità nelle FP2, chiudendo 2.306 secondi dietro Bottas e mezzo secondo su Schumacher.

READ  Conor McGregor posa animatamente con un fan in Italia con un tatuaggio di McGregor sul braccio

Cronometraggio della seconda prova del GP dell’Emilia Romagna

1. Valtteri Bottas [Mercedes] 1: 15.551 secondi

2. Lewis Hamilton [Mercedes] 1: 15.561

3. Pierre Gasly [Alpha Tauri] 1: 15.629

4. Carlos Sainz [Ferrari] 1: 15.834

5. Charles Leclerc [Ferrari] 1: 16.371

6. Sergio Perez [Red Bull] 1: 16.411

7. Yuki Tsunoda [Alpha Tauri] 1: 16.419

8. Lando Norris [McLaren] 1: 16.485

9. Antonio Giovinazzi [Alfa Romeo] 1: 16.513

10. Lance Stroll [Aston Martin] 1: 16.737

11. Esteban Ocon [Alpine] 1: 16.817

12. Nicholas Latifi [Williams] 1: 16.823

13. Fernando Alonso [Alpine] 1: 16.835

14. Max Verstappen [Red Bull] 1: 16.999

15. Sebastian Vettel [Aston Martin] 1: 17.092

16. George Russell [Williams] 1: 17.179

17. Kimi Raikkonen [Alfa Romeo] 1: 17.273

18. Daniel Ricciardo [McLaren] 1: 17.281

19. Mick Schumacher [Haas] 1: 17.350

20. Nikita Mazpin [Haas] 1: 17.857

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *