Una nuvola di cenere vulcanica chiude un aeroporto su un’isola spagnola, mentre nuove aperture lanciano l’allarme

L’aeroporto sull’isola spagnola di La Palma è stato chiuso sabato a causa di una nuvola di cenere proveniente da un vulcano che è scoppiato una settimana fa, e gli scienziati hanno affermato che un’altra bocca vulcanica si è aperta, esponendo gli isolani a potenziali nuovi rischi.

L’eruzione vulcanica iniziata il 19 settembre si è intensificata negli ultimi giorni, provocando l’evacuazione di altri tre villaggi sull’isola, parte dell’arcipelago spagnolo delle Isole Canarie nell’Oceano Atlantico al largo dell’Africa nordoccidentale. Quasi 7.000 persone hanno dovuto lasciare le loro case.

L’ultima eruzione vulcanica è la prima dal 1971 a La Palma, che ha una popolazione di 85.000 abitanti.

Aina, l’operatore dell’aeroporto di La Palma, ha affermato che l’aeroporto è stato “distrutto” a causa dell’accumulo di cenere. Aina ha detto che altri aeroporti delle Isole Canarie erano ancora operativi sabato, ma alcune compagnie aeree hanno sospeso i voli.

Mauricio, 40 anni, sabato getta le ceneri da casa sua davanti all’aeroporto chiuso. (Nacho Dossey/Reuters)

I turisti aspettano che il traghetto lasci l’isola sabato dopo la chiusura dell’aeroporto. (Nacho Dossey/Reuters)

La gente guarda la lava e il fumo salire a seguito dell’eruzione del vulcano La Palma a La Laguna, in Spagna, sabato. (Nacho Dossey/Reuters)

Le squadre di emergenza si sono ritirate dal vulcano venerdì mentre le eruzioni hanno eroso rocce e cenere su una vasta area. L’Istituto vulcanico delle Isole Canarie ha dichiarato che un altro condotto è stato aperto nelle prime ore di sabato mattina.

Fiumi di lava scivolarono lungo il fianco della montagna verso la costa sud-occidentale dell’isola, distruggendo tutto sul loro cammino, comprese centinaia di case.

Un uomo ha gettato cenere dal tetto della sua casa di pulizia a Laguna sabato, con il fumo che si alza in sottofondo dopo l’eruzione del vulcano. (Nacho Dossey/Reuters)

Sabato la cenere vulcanica copre il terreno a El Paso, in Spagna. Il testo dice “Corri Paco!” (John Nazca/Reuters)

Sabato una donna usa un ombrello per proteggersi dalla caduta di cenere a El Paso. (John Nazca/Reuters)

La velocità del flusso è rallentata in modo significativo e la lava ora si sta muovendo a malapena in avanti, con circa due chilometri rimanenti per raggiungere il mare, ha affermato Miguel Angel Morquinde, capo del piano di emergenza vulcanica delle Canarie.

“Non oso dirvi quando arrivarci, non oso fare previsioni”, ha detto Morquinde ai giornalisti in una conferenza stampa.

Guarda | Il video del drone mostra una “casa dei miracoli” intatta di lava:

Il video del drone mostra la “casa dei miracoli” di lava incontaminata sull’isola di La Palma

Un appezzamento di terreno sull’isola spagnola di La Palma contiene quella che è stata soprannominata la “Casa dei Miracoli”. È una casa non toccata dai fiumi di lava del vulcano Cumbre Vieja che hanno spazzato l’area. (Credito: Reuters/Alfonso Edcaliro/Ama il mondo) 0:30

Una preoccupazione più immediata per i residenti di La Palma è l’enorme nuvola di cenere che sale dal vulcano e trasportata dai venti in altre parti dell’isola. Oltre ad essere un grave pericolo per l’aviazione, ha affermato che la cenere vulcanica può causare danni alle vie aeree, ai polmoni e agli occhi.

Il governo locale ha esortato i residenti nelle aree colpite a evitare di uscire e a indossare solo maschere e occhiali.

Sabato Jorge, un agricoltore, osserva il fumo del vulcano mentre raccoglie patate dolci, l’unico prodotto intatto dal suo appezzamento di terra coperto di cenere a Los Llanos de Aridan a La Palma. (Desiderio Martin/AFP/Getty Images)

Due persone camminano mentre la lava sputa dal vulcano a La Palma nelle prime ore di sabato. (Daniel Rocca/The Associated Press)

READ  Un vulcano nel sud del Giappone ha eruttato con un denso pennacchio di fumo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *