Un uomo è morto senza il quale Windows non avrebbe potuto funzionare. Aiuta a creare DirectX – Živě.cz

Eric Engstrom – La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare di questo nome prima. Tuttavia, è qualcuno che, in un certo senso, è responsabile del fatto che Windows è diventata la principale piattaforma di gioco e Microsoft si è lanciata nella creazione di una propria console di gioco. Tutto è possibile grazie alla tecnologia DirectX, fornita dallo sviluppatore Eric Engstrom. È morto all’inizio di dicembre all’età di 55 anni.

Engstrom è stato uno dei tre sviluppatori che hanno progettato DirectX negli anni ’90. Oltre a lui, il gruppo comprendeva Craig Eisler e Alex St. John ed Engstrom finalmente si uniscono a loro. Tutti e tre avevano una missione importante: trovare un modo per rendere più pratico il gioco sul prossimo Windows 95.

Nel contesto di Microsoft, la maggior parte dei giochi era ancora basata su DOS fino al 1994 circa, gli sviluppatori avevano pochi incentivi a provare a portarlo su Windows 3.1. È appena cambiato con DirectX, la soluzione che il trio ha escogitato: grazie a lui, Windows ha ottenuto un’interfaccia che consente l’accesso diretto ai dispositivi multimediali.

L’ironia è che la stessa direzione di Microsoft all’epoca non credeva che Windows potesse diventare una piattaforma di gioco e non supportava lo sviluppo di DirectX molto nella sua infanzia. Anche con la minaccia di rilasciare i tre programmatori, il capo di Windows Brad Silverberg all’epoca dovette difenderli.

Ma alla fine è andato tutto bene, e sebbene l’emergere di DirectX sia stato graduale, gli sviluppatori di giochi inizialmente hanno visto la notizia con estremo scetticismo, e alla fine è diventata la ragione principale dietro la stabilità dei giochi su Windows e soprattutto il motivo per cui sono qui fino ad oggi. Inoltre, nel tempo, DirectX è diventata la base per la creazione di Xbox.

READ  I nuovi laptop HP ZBook G8 sembrano forze creative mobili

Questo non è l’unico contributo di Engstrom alla IT Hall of Fame. Attraverso la sua startup Wildseed, è stato in prima linea nei telefoni cellulari (successivamente acquistati da AOL) e ha poi co-creato Windows Mobile, oltre a lavorare su un sistema pubblicitario per i servizi online di Microsoft. In altre parole, gran parte della tecnologia odierna sarebbe diversa senza di essa, quindi il suo lavoro non verrà dimenticato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *