Un fotografo cattura un raro anello di luce rossa sopra l’Italia

Un fotografo cattura un raro anello di luce rossa sopra l’Italia
ELVE che è apparso per pochi millisecondi sopra l’Italia.

Un fotografo ha catturato un fenomeno raro e misterioso chiamato ELVE, che appare come un enorme anello di luce rossa nel cielo generato da nuvole temporalesche.

Valter Binotto ha catturato un ELVE che è apparso per pochi millisecondi sopra l’Italia lunedì 27 marzo. Era largo 223 miglia (359 chilometri) e si trovava a 62 miglia (100 chilometri) di altezza nella ionosfera.

Binotto dice petapixel Ha dovuto utilizzare tecnologie e attrezzature specializzate per catturare questo straordinario fenomeno.

“Con le fotocamere normali, è difficile riprendere”, afferma. “La luce che emette è molto bassa e si trova nell’infrarosso, dove i sensori non riescono a vedere. Uso una fotocamera senza il normale filtro IR Cut, quindi vede bene anche la gamma degli infrarossi”.

Mappa dell'ELVA
Mappa che mostra la scala ELVE apparsa e il campo visivo di Binotto.

Per catturare la foto, Binotto stava registrando un video a 25 fotogrammi al secondo su una Sony a7S con un Nikon 20mm f/1.8.

La fotocamera è impostata su 51.200 ISO con l’obiettivo completamente aperto. Sto registrando su Atomos Ninja Flame in 4K”, aggiunge.

Cos’è ELV?

ELVE è l’acronimo di Light Emissions and Very Low Frequency Disorders dovuto a sorgenti di impulsi elettromagnetici. È una rara forma di sprite, essa stessa una scarica elettrica su larga scala che si verifica in alto sopra una nuvola temporalesca che gli scienziati stanno ancora studiando.

Esistono molti tipi diversi di sprite con ELVE che è il più grande e il più raro. Per vederne uno bisogna essere molto lontani dal temporale da cui ha avuto origine. Gli ELVE sono stati scoperti solo nel 1990 dalla telecamera a bordo dello space shuttle.

“ELVE è stato generato da un intenso fulmine durante una tempesta vicino ad Ancona 177 miglia (285 chilometri) a sud di me”, Binotto spiega a clima spaziale.

“Un fulmine era così potente da generare un intenso impulso elettromagnetico (EMP). L’anello rosso indicava dove l’EMP ha colpito la ionosfera terrestre. I normali fulmini trasportano da 10 a 30 kiloampere di corrente; questo fulmine era di solito circa 10 volte più forte”.

READ  Il ministro degli Esteri italiano chiede la formazione di un esercito per l'Unione europea

mille

dice Binotti petapixel Filma questi eventi dal 2017 e dopo averne visto le foto online ha voluto immortalare lui stesso ELVE.

“La tempesta che stavo seguendo era molto forte e mi ha fatto desiderare di poter vedere qualcosa”, dice.

“È molto raro vedere un ELVE e avrei tanto desiderato poterne fotografare uno prima o poi, quella sera mi aspettavo degli Sprite, un’altra forma di fulmine.”

Binotti dice che questa è la foto più incredibile di uno Sprite che abbia mai scattato.

“Questo è il primo ELVE che ho visto e fotografato, le condizioni erano eccellenti, cielo sereno, distanza decente, inquadratura perfetta”.

Altre opere di Binotto possono essere trovate sul suo sito FacebookE InstagramE sito web.


Crediti immagine: Tutte le foto di Valter Binotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *