Si prevede che grandi onde colpiscano l'isola di Vancouver, alcune delle quali potrebbero causare danni alle infrastrutture costiere: Environment Canada

Si prevede che grandi onde colpiscano l'isola di Vancouver, alcune delle quali potrebbero causare danni alle infrastrutture costiere: Environment Canada

Environment Canada ha emesso allerte meteo per gran parte della costa della Columbia Britannica, avvertendo che mercoledì le onde oceaniche potrebbero raggiungere i sette metri.

Il National Weather Service afferma che l’innalzamento del livello degli oceani misto a grandi onde è previsto dalla tarda mattinata nell’area di Greater Victoria fino al primo pomeriggio.

Si prevede che la velocità del vento raggiungerà i 110 km/h da mercoledì mattina a giovedì sera. La velocità del vento può raggiungere i 120 km/h nelle zone costiere esposte.

Le grandi onde, le mareggiate e le alte maree stagionali possono portare a livelli dell’acqua più alti e sono possibili inondazioni costiere lungo le spiagge esposte, soprattutto nelle zone basse.

Mercoledì 27 dicembre 2023 è stato emesso un avviso di vento per la costa della Columbia Britannica. (Ambiente Canada)

Allo stesso modo, sulla costa occidentale dell’isola di Vancouver, Environment Canada afferma che lungo le spiagge esposte dell’oceano aperto sono previste onde, possibilmente un massimo di 5-7 metri.

Si dice che le onde e le onde che si infrangono produrranno livelli d’acqua più alti del normale lungo la costa e si prevede che inizieranno a spazzare l’isola a partire dalla tarda mattinata di mercoledì.

Environment Canada afferma nella nota che queste onde potrebbero causare danni alle infrastrutture costiere.

Da mercoledì mattina, a.C. Idro Si stima che più di 2.000 case siano rimaste senza elettricità in tutta la contea dopo che la tempesta di lunedì ha interrotto l'elettricità a circa 28.000 clienti.

READ  Tesla non riesce a ottenere finanziamenti per installare compressori in Texas con connettori globali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *