Shailene Woodley ha detto no a molti progetti per problemi di salute mentale

Shailene Woodley ha detto no a molti progetti per problemi di salute mentale

Shailene Woodley sta pensando di lavorare così duramente da non poter assumere nuovi ruoli fisicamente.

Parlando con The Hollywood Reporter in una nuova cover story, l’attrice, che lavora con Aaron Rodgers, rivela come ha combattuto la sua malattia mentale.

“È stato molto estenuante”, ricorda Woodley. “Ho rifiutato molti progetti, non perché lo volessi, ma perché non potevo parteciparvi fisicamente”. “E ho sicuramente sofferto più di quanto abbia fatto perché non mi prendevo cura di me stesso. La pressione auto-esercita di non voler essere aiutata o curata ha portato a più disturbi fisici in tutti quegli anni”.

Tuttavia, la stella biforcuta sta sentendo un moderato livello di libertà in solitudine al momento.

“Sono alla fine, ed è molto eccitante, ma è una cosa interessante, dove stai attraversando qualcosa che è fisicamente dominante con molte persone che prestano attenzione alle scelte che fai, le cose che dici, cosa che fai e come appari. Mi ha portato fuori per un po’.” “Ti senti incredibilmente isolato e solo.”

Shailene ha continuato ad ammettere che nessuno al mondo può percepire il proprio dolore tranne colui che soffre.

“A meno che qualcuno non possa vedere il tuo braccio rotto o una gamba rotta, è davvero difficile per le persone affrontare il dolore che provi quando il dolore è silenzioso, silenzioso e invisibile.”

READ  Jessica Alba Honest Co. File per la sottoscrizione pubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *