Scopri il primo edificio LEED Platinum V4 in Italia

Situato tra due ex edifici a Roma, il Gila Meeting Center è il primo edificio LEED Platinum V4 in Italia. L’edificio funge da spazio sostenibile, efficiente dal punto di vista energetico ed economico per la sede di Gela.

Continua a leggere di seguito

I nostri video in primo piano

LEED, o Leadership in Energy and Environmental Design, è una nota forma di certificazione di bioedilizia. Classifica gli edifici e gli spazi in diverse categorie che includono aspetti come la qualità ambientale, l’efficienza e l’innovazione. Le certificazioni LEED vanno dalle certificazioni LEED, Silver, Gold e Platinum. Quest’ultimo si applica agli edifici che soddisfano i più elevati standard di bioedilizia.

Argomenti correlati: Il vetro low-e aiuta la Frost Bank Tower a raggiungere il LEED Platinum

Primo piano dell'iconico logo LEED Platinum nella sala riunioni

Il centro congressi è come uno spazio costruito interamente in vetro. Tuttavia, l’illusione di un edificio interamente in vetro viene creata avvolgendo lo spazio in cemento colato con grandi facciate in vetro. Nella parte superiore dell’edificio, un giardino pensile è circondato da quattro lucernari, che catturano la luce naturale e la fresca brezza dall’alto. I lucernari completano il parabrezza anteriore con un sistema di oscuramento automatizzato che regola l’intensità della luce e la circolazione dell’aria. Pertanto, lo spazio utilizza sia sistemi attivi che passivi per regolare la qualità dell’ambiente interno, massimizzando la luce solare e il flusso d’aria per adattarsi ai livelli di comfort dell’utente.

Porta d'ingresso in vetro per centro congressi con "  Ghela & quot;  Logo e nome dell'azienda incisi sulla porta

Inoltre, hanno incluso un tetto verde che valorizza la biodiversità della zona. Aiuta anche a ridurre l’effetto isola di calore, che si verifica quando l’infrastruttura assorbe il calore del sole e lo riemette. Questo processo si traduce in temperature più elevate nelle aree urbane. Le piante aiutano a ridurre l’effetto isola di calore fornendo ombra e assorbendo la luce solare.

READ  L'Olanda ha pareggiato con l'Italia nelle qualificazioni olimpiche di pallanuoto femminile
Presenti a un grande tavolo da riunione di fronte a uno schermo in una stanza ben illuminata

Oltre alla vegetazione che regola le condizioni meteorologiche, il tetto raccoglie anche l’acqua piovana per l’irrigazione. Ciò aumenta l’uso delle risorse naturali prontamente disponibili. Inoltre, l’edificio è dotato di rubinetti ad alta efficienza per ridurre il consumo medio di acqua del 30%.

Vista guardando l'angolo superiore del volume di vetro circondato dal verde

L’edificio tiene conto anche delle emissioni di carbonio degli utenti e di come entrano nello spazio. Il sito del centro congressi è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici nelle aree urbane, riducendo così le ingenti emissioni di carbonio prodotte dai veicoli privati. Il consumo di energia all’interno dell’edificio è ulteriormente ridotto dal sistema impiantistico ad alta efficienza, dai sistemi di regolazione dell’atmosfera integrati nelle facciate e dai pannelli solari che forniscono energia rinnovabile. Grazie a queste iniziative, il consumo energetico del centro congressi è inferiore del 47% rispetto ad altri edifici simili.

+ resa

Foto inviate da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.