Home / Isernia / Radon al Tribunale di Isernia, problema verso la soluzione

Radon al Tribunale di Isernia, problema verso la soluzione

A seguito dell’apposita riunione presso il Tribunale di Isernia, il problema del RADON presente presso l’archivio è stato risolto. A scriverlo è il presidente del Tribunale, Enzo Di Giacomo. Ed è stato proprio lo stesso presidente a fissare una specifica tempistica per velocizzare i lavori. Relazione a cura dei due Esperti Qualificati , Fortunato Pinelli e Alfonso Davide Pinelli relativa ai locali dell’archivio del Tribunale, a titolo gratuito (come da disponibilità apprezzabilmente offerta dagli stessi), da depositarsi nel giro di circa 2-3 giorni e comunque in tempi strettissimi; determinazioni ARPA ed ASL su detta Relazione; messa a disposizione degli operai da parte del Comune a titolo gratuito; aspirazione del gas presente nei locali dell’archivio del Tribunale da parte dei Vigili del Fuoco, tramite apposite pompe e maschere antigas in loro dotazione; accesso degli operai del Comune nei locali dell’archivio del Tribunale per apposizione retine e apertura finestre; riapertura dell’archivio e ripresa dell’accesso allo stesso da parte del personale. Nel frattempo l’archivio del Tribunale resterà chiuso, ma si tratterà appunto di tempi brevissimi. L’ARPA procederà inoltre, sin da subito, agli accertamenti sulla presenza del RADON anche negli altri ambienti del Palazzo di Giustizia a mezzo dei dosimetri a propria disposizione e salva l’acquisizione di dosimetri ulteriori.

Di admin

Potrebbe Interessarti

“Senologia al Veneziale non chiuda”. Assenti i commissari che scambiano, però, il Veneziale con i Vietri

ll Comitato ‘In seno al problema’ ha protestato davanti al l’ospedale Veneziale di Isernia per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *