Quanti carboidrati è meglio mangiare in un giorno? risposte scientifiche

Ci sono diete nelle diete che ci dicono quanti grassi e carboidrati mangiare, ma qual è la quantità giornaliera corretta? La scienza ci dà la risposta.

Miscela di carboidrati (pixel)

Gli articoli più letti di oggi:

Il carboidratiInsieme a proteine, grassi e vitamine, fanno parte di quei nutrienti che devono essere assunti quotidianamente per una dieta sana ed equilibrata.

E nonostante sia spesso condannato da alcune diete, in realtà non possiamo farne a meno.
Il suo ruolo, infatti, è fondamentale, in quanto viene utilizzato dalle cellule del corpo per produrre energia, prima che venga immagazzinato nei muscoli e nel fegato o convertito in grasso.

Ma quanti carboidrati al giorno È meglio mangiare per tenersi in forma? Risponde la Società Italiana per la Nutrizione Umana (SINU).

pasta (pixel)

I carboidrati sono composti organici costituiti da idrogeno, ossigeno e carbonio e, a seconda della loro struttura chimica e organizzazione, possono essere suddivisi in disaccaridi, monosaccaridi, polisaccaridi e oligosaccaridi. I primi due tipi si trovano nel latte, nella frutta e in alcune verdure, mentre entrambi i tipi si trovano in forma raffinata nelle bevande dolci e in alcuni alimenti.
Invece, i carboidrati complessi si trovano nei cereali e nei loro derivati ​​come pane, pasta e farina. Oltre a patate, prodotti da forno, legumi o castagne.

Ma torniamo alla domanda principale: quanti carboidrati è meglio mangiare al giorno? secondo cosa SINUDovrebbe rappresentare i carboidrati tra il 45 e il 60% dell’apporto energetico giornaliero. Al di sopra di questo livello possono comparire ulteriori disordini metabolici. Pertanto, la situazione ideale è mantenere il 50% dei carboidrati dalle calorie totali giornaliere.

Ovviamente è necessario tenere conto anche del genere, delle condizioni materiali del soggetto, dello stile di vita e dei bisogni speciali. Ad esempio, chi vuole dimagrire dovrà ridurre il proprio apporto giornaliero di carboidrati inserendo questo aspetto in una sana strategia di dimagrimento, che si basa anche sull’attività fisica. L’ideale, infatti, è coniugare una sana alimentazione e un corretto allenamento.

READ  Le sfide attendono il viaggio di ritorno dei campioni su Marte

Nonostante ciò, è sempre meglio scegliere cibi non trasformati, tra cui pesce, carne, uova, noci, verdure, ecc. e fonti di carboidrati che contengono fibre alimentari. D’altra parte, dovresti limitare i cereali raffinati e gli zuccheri aggiunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.