Persona 1 – Non sto imparando la storia LGBTQ+ a scuola. Questo è un problema | Articolo – Merce

Quindi faccio qualcosa al riguardo


Nota dell’editore:
Le colonne in prima persona sono storie ed esperienze personali di bambini scritte con parole loro. Per maggiori informazioni e per sapere come inviare il tuo pezzo, scorri fino in fondo alla pagina.


Ciao, sono Eleanor Murray. Ho 14 anni e sono un attivista per i diritti dei gay.

Mi identifico come lesbica o impertinente, il che significa che mi piacciono le ragazze.

Un anno fa, mi sono svegliato nel cuore della notte e ho scritto un articolo su come aggiungere la storia LGBTQ+ al mio curriculum scolastico e poi sono tornato a dormire.

Non so perché, ma ovviamente sono davvero produttivo nel cuore della notte. Chi lo sa?

È qualcosa a cui penso da un po’, e mi dà fastidio il fatto di non conoscere la storia di come la mia comunità ha combattuto per i nostri diritti.

Eleanor Murray ha lanciato una petizione per aiutare a portare i problemi LGBTQ+ nel curriculum di Terranova e Labrador School. (Foto per gentile concessione di Sean Murray)

Sono andato online e ho appreso della storia dello Stonewall Inn quando la polizia ha fatto irruzione in un bar gay a New York City nel 1969.

Poi, ho tirato fuori i libri dalla biblioteca e ho scoperto che le rivolte e le proteste della comunità gay sono state l’inizio del movimento per i diritti LGBTQ+ come lo conosciamo oggi.

Vorrei conoscere esempi dalle mie province. Mi dà fastidio non impararlo in classe.

Una persona che indossa una maschera arcobaleno tiene un cartello che dice

Nel giugno 2020, in occasione del 50° anniversario del movimento per i diritti dei gay negli Stati Uniti, una persona tiene in mano un cartello che indica lo Stonewall Inn. Era un bar gay che è stato il luogo di una serie di manifestazioni violente da parte di membri della comunità LGBTQ+ nel 1969. (Credito immagine: Kathy Willens/The Associated Press)

Penso che se più bambini imparassero a conoscere la storia LGBTQ+, forse ci sarebbe meno omofobia a scuola.

La stessa sera ho inviato l’articolo al consiglio scolastico e mi hanno risposto dicendo che dovevo discuterne con il ministro dell’Istruzione di Terranova e Labrador.

Fu allora che decisi di scrivere una petizione per aggiungere la storia LGBTQ+ al curriculum delle mie contee.

Fai decollare la petizione

Il primo giorno in cui ho iniziato la mia petizione, non l’ho detto ai miei genitori.

Non ero sicuro se stesse andando da qualche parte e volevo solo provare.

Sono tornato a casa dopo la scuola e ho stampato la mia petizione.

Quel primo giorno fu il più difficile.

Ho bussato a una decina di porte e ho ricevuto solo due firme.

È stato terrificante, perché è difficile andare da estranei e parlarne. Ma sentivo che era qualcosa che dovevo fare. Fortunatamente mia sorella è venuta con me per il supporto.

Finalmente sono arrivato a casa della mia migliore amica. A questo punto, stavo per avere un attacco di panico.

Avere un amico lì mi ha aiutato e ci siamo alternati a bussare alle porte.

Presto mi stavo divertendo.

Ragazza in possesso di una lettera in piedi presso l'ufficio postale.

Eleanor ha inviato la sua petizione al Segretario all’Istruzione di Terranova e Labrador dopo aver ottenuto 137 firme. (Foto per gentile concessione di Sean Murray)

Affrontare le sfide

Abbiamo avuto alcune battute d’arresto.

Ha piovuto praticamente per tutto il tempo in cui abbiamo ricevuto autografi e, dato che avevamo solo un ombrello (leggermente rotto), la maggior parte di noi era piuttosto umida quando siamo tornati a casa.

In una delle case, la persona che ha aperto la porta ci ha chiamato affascinanti quando abbiamo spiegato perché eravamo lì.

Quel giorno è stato davvero difficile per me e alla fine siamo tornati a casa.

È stato un momento davvero spaventoso per me e non sono uscito di casa, se non per andare e tornare da scuola per i prossimi giorni.

Alla fine sono riuscito a tirarmi fuori per chiedere di nuovo autografi, ma è stato davvero difficile e spaventoso.

Qual è il prossimo

Ha raccolto 137 firme e ha inviato la petizione al segretario all’Istruzione Tom Osborne a gennaio.

Ha inviato una lettera alcuni mesi dopo, in cui ha affermato che il governo si è impegnato a fornire un ambiente di apprendimento sicuro per i bambini. Ha continuato dicendo che gli studenti imparano i diritti umani nelle scuole.

Ha anche detto che il distretto avrebbe preso in considerazione l’inclusione della storia LGBTQ+ la prossima volta che avrebbe rielaborato il curriculum.

Lettera del ministro dell'Istruzione in cui si afferma che il governo di Terranova e Labrador si impegna a promuovere ambienti di apprendimento sicuri, educati e inclusivi per i bambini.  Aggiungi membri della comunità LGBTQ+ sono supportati e tutti gli studenti sono apprezzati e rispettati.  L'uguaglianza e la libertà dalla discriminazione sono insegnate negli studi sociali.  Man mano che vengono sviluppati nuovi corsi, verrà presa in considerazione la storia LGBTQ+.

Questo è il messaggio ricevuto da Eleanor dall’allora Segretario all’Educazione, Tom Osbrien. (Foto per gentile concessione di Sean Murray)

Sono stato intervistato sulla petizione su due stazioni radio locali e la maggior parte delle persone è rimasta sorpresa dal fatto che l’ho fatto di mia spontanea volontà con pochissimo aiuto dai miei genitori.

Anche se il programma non è cambiato, mi sento comunque bene per quello che ho realizzato.

Mi sento come se avessi fatto qualcosa di importante e per quello che ho fatto, più persone ne parlano.

Sebbene questa campagna di petizioni sia finita, sono disposto a provare a fare la differenza in altri modi ea cercare di migliorare il mio mondo in generale.

Voglio rendere il mondo un posto migliore per i bambini come me.


Hai una prima persona o un pezzo di opinione che vorresti condividere con il pubblico di CBC Kids News? Questo è quello che stiamo cercando:

  • Un editorialista in prima persona mette in evidenza un’esperienza specifica che hanno avuto e come l’ha influenzata.

  • Un editorialista di opinione usa la sua esperienza/conoscenza su un argomento particolare per fare un punto.

  • In ogni caso, l’articolo ha un chiaro focus, è supportato da esperienze e fatti personali ed è correlato a qualcosa che sta accadendo nelle notizie che interesserà altri bambini in Canada.

Hai un’idea in prima persona o un’opinione? Dicci! Usa il link “Inviaci un feedback” qui sotto. ⬇️⬇️⬇️


Credito immagine più alto: design grafico di Philip Street / CBC

READ  Gli accordi asimmetrici sul vaccino COVID-19 potrebbero danneggiare la battaglia globale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.