Patty si scrolla di dosso i nervi del Mondiale schiacciando gli Azzurri

Le Fiji hanno perso i nervi saldi alle finali della Coppa del Mondo e si sono esibite in una brillante esibizione in una schiacciante vittoria per 60-4 sull’Italia a Newcastle.

Dopo aver iniziato la sua campagna di Coppa del Mondo con una sconfitta alquanto schiacciante per 42-8 contro l’Australia, le Fiji sono arrivate a Kingston Park con un punto per dimostrarlo.

Patty ha sicuramente risposto ottenendo la sua prima vittoria del torneo con una sconfitta unilaterale che li ha visti raccogliere 30 punti in entrambi i tempi.

Gli uomini di Wise Catferrata hanno iniziato l’attacco dal fischio quando la baia è diventata sgombra nei primi minuti di gara.

Nonostante la grande qualità delle maglie nere, è stato un errore italiano a portare al tentativo di apertura. L’ultimo calcio contrastato di Brandon Wickham si è rivelato troppo caldo da gestire per Luke Pulcelli che inconsapevolmente ha mandato la palla al tocco.

William Kiko ha aperto la registrazione

Le Fiji hanno ottenuto un set completo a soli 10 metri e hanno sfruttato appieno con William Kekau che ha esteso la partita di apertura. Wickham ha aggiunto le aggiunte con i suoi primi sette trasferimenti di successo.

Passarono solo quattro minuti prima che l’Italia commettesse un altro errore fatale. In questa occasione, è stato Din Paratha a inviare il suo lasciapassare nella terra di nessuno. Il capitano delle Figi Kevin Naikama ha preso la palla vagante e ha corso per 50 metri prima di atterrare.

Un quarto d’ora dopo, le Fiji hanno colpito di nuovo. L’ultimo calcio di Wakeham è stato sparato da Jake Maizen, anche se il giocatore ha subito pressioni immediate ed è stato spinto senza tante cerimonie.

READ  Segreti e sussurri: il Milan firma il nazionale italiano Alia Ghawani

Le Fiji si sono trovate a 10 metri di distanza, dove Penioni Tagituimua ha mostrato un incredibile gioco di gambe prima di schiantarsi a causa di un mezzo falso.

La pressione è continuata mentre l’Italia ha lottato per tenere a bada i suoi avversari. Appena sette minuti dopo, Kiko ha segnato il suo secondo gol dopo essere sfuggito alle grinfie di Brenden Santi, Anton Iria e Pulselli.

Le Fiji, che ora erano in vantaggio per 24-0, hanno tolto il piede dal gas per il resto dell’inning. Tuttavia, l’Italia non è stata in grado di rispondere a una squadra piena di talenti NRL.

Prima dell’inizio del primo tempo, Abysai Kuroisau ha mostrato un brillante movimento dei piedi prima di segnare un altro tentativo alle Fiji. La star di Penrith Panther ha evitato l’interferenza di Daniel Atkinson, mettendo a terra Radian Robinson e lasciando Brendan Santi nella polvere prima di schiantarsi. La svolta di Wickham ha portato il punteggio sul 30-0 nel primo tempo.

Figi 30-0 alla fine del primo tempo

L’Italia ha accelerato il ritmo nei primi momenti del secondo tempo, anche se la qualità delle Fiji è stata ancora una volta decisiva.

A soli cinque minuti dall’inizio del secondo tempo, Tajitoimwa ha impresso il suo nome sul referto per la seconda volta. Vuate Karawalevu ha ottenuto la svolta iniziale dopo aver scalato 60 metri con una corsa incredibile. Sunia Turuva ha continuato a muoversi prima di scaricare sull’eventuale meta marcatrice.

Poi le Fiji hanno segnato 12 punti nell’arco di due minuti quando lo scambio di Ben Nakobwe e Mika Sevo ha battuto la distruzione. Il secondo tentativo è stato deviato da Apisai Koroisau con le Fiji in vantaggio per 48-0.

READ  Un principe italiano deposto ha criticato le sue scuse nel Giorno della Memoria dell'Olocausto

Mentre l’Italia non avrebbe mai cambiato il risultato, ha evitato lo sbiancamento completo con un tentativo a 55Decimo il momento. Maizen è il bersaglio dell’Italia che gira la palla all’esterno con l’assist di Boleselli.

Nonostante ciò, sono state le Fiji a chiudere solidamente con Sivo e Raiwalui aggiungendo due sforzi in più davanti al proprietario a tempo pieno.

Patty concluderà ora la sua campagna a squadre con una partita contro la Scozia. L’Italia, favorita, affronterà invece l’Australia.

Figi: Turova. Karawalevu, Naiqama, Valemei, Sivo; Curaçao, Wickham; Funayawa, Tajitoimwa, Kamikamika, Wong, Kiko, Sims. Sottotitoli: Liolevave, Nakubuwai, Sadrugu, Raiwalui. Diciottesimo uomo: Massima.

Tentativi: Kiko (2), Naikama, Tajitoimwa (2), Kuruasao, Nakobuwai, Sefu (2), Sadrogo Gol: Wickham 7, Kurwasai 2, Raiwalwe 1

Italia: Bolselli. Lipuri, Natoli, Atkinson, Maizen; Campagnolo, Robinson; Sucino, Paratha, Yaria, King, Santi, Brown. Sottotitoli: Tramontana, Moretti, Kolovati, Hodge. Sostituzioni: Pickering.

Prove: Meizen Obiettivi:

Presenze: 3.675

Altri contenuti sui Mondiali

Jason Robinson risponde alla partecipazione ai Mondiali e ai prezzi dei biglietti “Ci vuole fede”

“Era un po’ brutto!” Campbell Graham ha segnato una tripletta contro la squadra che sperava di ottenere

La prostituta irlandese Josh Cook è aperta alle offerte della Premier League

Seguire: Tieniti aggiornato sulle novità dell’app mobile e del podcast Love Rugby League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.