Okendo raccoglie 5,3 milioni di dollari per aiutare i marchi DTC a smaltire i dati dei clienti di Big Tech

Sebbene la crescita diretta al consumatore sia esplosa nell’ultimo anno, alcuni marchi stanno scoprendo che c’è ancora molto spazio per andare avanti nella costruzione di una relazione più diretta con i propri clienti.

con sede a Sydney Okendo Ha fatto un grande salto in questo mondo creando popolari sistemi di recensioni dei clienti per i venditori Shopify, ma mira ad espandere le sue ambizioni e ad affrontare un problema molto più grande con i finanziamenti di prima parte: aiutare i marchi ad aumentare la qualità dei dati di prima parte e ridurre il loro dipendenza dalle basi della pubblicità tecnologica per l’acquisizione e l’interazione dei clienti.

“La maggior parte dei marchi DTC fa ancora molto affidamento su Big Tech”, ha dichiarato il CEO Matthew Goodman a TechCrunch.

La raccolta di più dati sulle recensioni dei clienti direttamente dai consumatori è stato il primo pezzo del puzzle, con il suo prodotto che aiuta i marchi a gestire e visualizzare le valutazioni dei clienti, le recensioni, i media generati dagli utenti e le domande sui prodotti. Andare avanti Okendo sta cercando di aiutare le aziende a gestire una parte maggiore della loro rete di dati dei clienti attraverso i canali che hanno a disposizione, standardizzandola e consentendo loro di offrire ai clienti un’esperienza più personalizzata quando fanno acquisti con loro.

Il tuo Okendo

“I commercianti hanno obiettivi e vogliono capire meglio i loro clienti”, dice Goodman. “Una volta che un marchio raggiunge un certo livello di scala, si occupa di dati poco pratici”.

Goodman afferma che la trasparenza del tracciamento delle app di Apple e l’impegno di Google a porre fine al tracciamento dei cookie di terze parti hanno spinto alcuni marchi a prendere sul serio l’espansione dei loro set di dati per isolarsi da eventuali movimenti improvvisi.

READ  Come aggiornare gratuitamente i giochi per PS4 alle versioni premium per PS5

La società ha bisogno di più monete nelle sue casse per affrontare la sfida, poiché ha raccolto il suo primo lotto di finanziamenti dal suo lancio nel 2018. Ha raccolto $ 5,3 milioni in finanziamenti iniziali, guidati da Index Ventures. Il 2020 è stato un anno di grande crescita per la startup, poiché la spesa per l’e-commerce è aumentata e i venditori hanno guardato più attentamente a come espandersi. L’azienda ha triplicato il suo ARR durante l’anno e ha raddoppiato il suo organico. Goodman afferma che l’azienda redditizia era redditizia al momento dell’aumento.

Oggi l’azienda vanta più di 3.500 marchi DTC nella rete Shopify come clienti, inclusi pesi massimi come Netflix, Lego, Skims, Fanjoy e Crunchyroll. Goodman afferma che la startup non è chiara su come sarà il prossimo lancio del suo prodotto, ma prevede di saltare in due nuove aree nei prossimi 12 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *