Ned Petty, l’attore caratterista noto per i suoi ruoli in Deliverance e Network, è morto all’età di 83 anni

Ned Petty, l’indelebile caratterista che ha avuto il suo primo ruolo cinematografico nel 1972 Fermare L’ha definita una carriera lunga e prolifica. Aveva 83 anni.

Deborah Miller, la direttrice di Betty, ha detto che Betty è morta domenica per cause naturali nella sua casa di Los Angeles, circondata da amici e persone care.

Dopo anni nel teatro regionale, è stata scelta Betty Fermare Come Bobby Tripp, il felice membro di una festa in battello fluviale che è stato terrorizzato da delinquenti solitari.

La scena in cui Trippe viene brutalmente aggredita sessualmente è diventata la più memorabile del film e ha dimostrato che Betty è un attore che gli spettatori potrebbero non conoscere il suo nome ma sempre riconosciuto dal suo volto.

Per le persone come me, ci sono un sacco di “ti conosco!”, disse Betty senza rancore nel 1992. Ti conosco! In cosa ti ho visto? “

Il regista e produttore Robert Altman, a destra, ride con Betty prima dello spettacolo per il 25° anniversario del Nashville Show all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences di Beverly Hills, in California, nel 2000. (Michael Caulfield/The Associated Press)

Petty ha ricevuto solo una nomination all’Oscar, come attore non protagonista per il suo ruolo di CEO Arthur Jensen nel 1976. ReteMa ha contribuito ad alcuni dei film più famosi della sua epoca e ha recitato costantemente, i suoi crediti per oltre 150 film e programmi TV.

L’aspetto della mia casa in ReteScritto da Paddy Chaevsky e diretto da Sidney Lumet, era succinto ma gigantesco. Il suo monologo di tre minuti è tra i più grandi del cinema.

Jensen convoca l’emittente Howard Bell – interpretato da Peter Finch – in una lunga sala conferenze scarsamente illuminata per parlare con Gesù delle forze fondamentali dei media.

“Ho interferito con le forze della natura primordiale, mastro Bell, e non le possederò!” Beattie urla da tutta la linea prima di chiarire che non c’è l’America e non c’è democrazia.

“C’è solo IBM, ITT, AT&T, DuPont, Dow, Union Carbide, Exxon. Questi sono i paesi del mondo oggi”.

Guarda | Il mio monologo casalingo da Rete:

È stato memorabile quanto Otis, lo scagnozzo fallito del malvagio Gene Hackman Lex Luthor nei primi due film di Christopher Reeve. Superuomo film e come guardiano razzista in illuminazione bianca.

Altri film inclusi Tutti gli uomini del presidenteE il prima paginaE il Nashville E il facile grande.

Amo sorprendere il pubblico

In un’intervista del 1977, spiegò perché preferiva essere un attore non protagonista.

“Le star non vogliono mai intravedere il pubblico, ma il mio grande piacere è lanciare le palle solitarie”, ha detto.

“Essere una star riduce la tua efficacia come attore perché diventi una parte specifica e in qualche modo prevedibile di un prodotto. Devi prenderti cura delle tue cose P e Q e nutrire i tuoi fan. Ma mi piace sorprendere il pubblico, fare il inaspettato.”

Guarda | Ned Petty nella sua carriera di attore:

L’attore Ned Petty parla della sua carriera nel cinema e del suo amore per la musica 28:50

Ha ottenuto un raro ruolo da protagonista nel film irlandese ascolta la mia canzone nel 1991. La vera storia del leggendario tenore irlandese Joseph Locke, scomparso all’apice della sua brillante carriera, è ben recensita ma in gran parte sconosciuta negli Stati Uniti.

Tra i film, Betty ha lavorato molto in televisione e in teatro. Ha avuto ruoli ricorrenti in Roseanne Come padre di John Goodman e come detective in Omicidio: la vita per strada.

A Broadway ha ricevuto il plauso della critica, e Drama Desk Award, per la sua interpretazione di Big Daddy in un revival Gatto su un tetto di lamiera calda سطح, un ruolo che ha interpretato per la prima volta all’età di 21 anni in una produzione per azioni.

Betty, a sinistra, e Brendan Fraser eseguono una scena di Cat on a Hot Tin Roof al Lyric Theatre di Londra nel 2001. (Anthony Harvey/Getty Images)

Tuttavia, ha generato polemiche quando è stato citato dal New York Times sulle capacità dei suoi giovani compagni di squadra, Ashley Judd e Jason Patrick.

“Ashley è dolce”, ha detto, “ma non ha molti strumenti”. A proposito di Patrick, ha detto: “Sta migliorando continuamente, ma il suo viaggio è diverso”.

I suoi film più recenti inclusi Toy Story 3 nel 2010 e due versioni del 2013, La grande domanda E il Ricevuta del bagaglio. Si ritirò poco dopo.

READ  Incontra le star dell'ultima serie italiana su Netflix!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *