L’Italia ha scelto un concorrente TIM per realizzare un centro cloud

Il governo italiano ha scelto il provider di web hosting Aruba e l’operatore di banda larga Fastweb per creare un’infrastruttura basata su cloud per la pubblica amministrazione, anche se i consorzi rivali tra cui Telecom Italia hanno ancora 15 giorni per abbinare l’offerta.

Il consorzio vincitore avrà il compito di costruire e gestire un nuovo Centro Strategico Nazionale (NSH), che è stato proposto dal Ministero della Trasformazione Digitale del Paese nel 2021. Lo scopo dell’NSH è accelerare la trasformazione digitale dei servizi pubblici e garantire sicurezza e controllo dei dati.

Il governo italiano ha lanciato una gara per il progetto a gennaio e ha ricevuto proposte dal consorzio Aruba-Fastweb e da un gruppo composto da Telecom Italia, Sogei, Leonardo e CDP Equity.

Le autorità hanno ritenuto l’offerta Aruba-Fastweb più competitiva dal punto di vista economico. Tuttavia, sembra che il gruppo Telecom Italia potrebbe presentare una controfferta nelle prossime due settimane se esercita il proprio diritto di prelazione.

NSH è uno dei tre pilastri della strategia cloud italiana e gli altri due mirano a stabilire un processo di qualificazione per i provider di cloud pubblico e i loro servizi; e migrare i dati e i servizi di amministrazione generale nel cloud.

La strategia dell’Italia si allinea con gli sforzi in altre parti del continente per garantire il controllo nazionale sui dati, come il progetto di infrastruttura cloud Gaia-X in Europa.

In Francia, Orange e Capgemini stanno anche realizzando la piattaforma Bleu come soluzione cloud affidabile.

Orange ha annunciato a maggio 2021, questa settimana, che la piattaforma entrerà in servizio nel 2022.

Iscriviti alla nostra newsletter quotidiana
dietro

READ  8 elementi essenziali della cucina italiana: salse, olio e altro per cucinare pasta, pizza e altri piatti deliziosi | Prodotti più cercati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.