L’Italia arresta tre uomini legati alle Pantere Rosa

Un ladro saggio può sentire il profitto nel vento, o almeno così si dice, ma non sente l’allarme silenzioso, ei due poliziotti non lo osservano attentamente da lontano.

La polizia italiana ha arrestato tre sospetti membri di una banda internazionale di ladri nota per furti con scasso e furti in tutta Europa. (immagine: Polizia di Statoimmagine dello schermo, licenza)Tale è stato il caso martedì in Italia, quando due agenti di polizia hanno arrestato tre sospetti membri diPantera Rosa‘, un gruppo internazionale di ladri noto per le rapine in stile smash-and-grab in tutta Europa.

Descritti dalle autorità italiane come “rapidi, feroci e meticolosi”, i Pink Panthers si sono costruiti una reputazione a Milano sgomberando sistematicamente le gioiellerie della città prima che i loro proprietari avessero il tempo di pensare.

I filmati di sorveglianza di diversi gioiellieri che sono stati violati dai ladri mostrano che non stanno perdendo tempo nel loro mestiere. Prima che raggiungano l’ingresso, esce il martello del ladro che inizia subito a rompere il vetro temperato mentre osserva il suo compagno.

In un altro negozio, nel momento in cui i dipendenti li salutano alla porta, le armi sono già puntate su di loro mentre viene loro ordinato di aprire le casseforti, che vengono immediatamente svuotate.

I ladri hanno impiegato meno di un minuto per ripulire ogni negozio e andarsene prima che la polizia avesse la possibilità di intervenire, dando credito all’espressione che opportunità più istinto equivale a profitto.

Tuttavia, un altro detto che tutti i ladri dovrebbero sapere è che devono essere fortunati ogni volta, mentre la polizia dovrebbe essere fortunata solo una volta.

READ  Il ristorante italiano di Scottsdale New Maggiore Group sta cercando di assumere 100 persone

Martedì, nel quartiere dello shopping di Milano, un agente di polizia è stato in grado di identificare due uomini dai filmati di sorveglianza che hanno catturato alcune delle precedenti rapine.

Con il suo compagno, ha inseguito due sospetti leopardi e li ha osservati entrare nell’edificio. Quando sono usciti diverse ore dopo, i ladri sono stati fermati e perquisiti, così come il loro appartamento, dove è stato scoperto un terzo complice.

Le autorità italiane hanno descritto l’appartamento come il nascondiglio della banda, dove avevano tutte le carte in regola per compiere un’altra rapina, come false pistole a salve per scoraggiare qualsiasi eroismo da parte delle loro vittime, strumenti per calcolare lo spessore del vetro del display nel negozio e una mappa della città.

Gli investigatori affermano che il terzo membro detiene un mandato d’arresto internazionale per omicidio premeditato e possesso illegale di armi ed esplosivi.

A parte le tre rapine raffigurate nel filmato, la polizia ha collegato i tre sospetti membri della Pantera Rosa ad almeno altri quattro a Genova, Roma e Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.