L’Iran afferma che 40 stranieri sono stati arrestati per aver preso parte a proteste antigovernative

Un manifestante tiene una foto di Mahsa Amini durante una manifestazione a sostegno di Amini, una giovane donna iraniana morta dopo essere stata arrestata a Teheran dalla polizia morale della Repubblica islamica, in Istiklal Street a Istanbul il 20 settembre 2022.

cos pesi | AFP | Immagini Getty

Martedì, secondo quanto riferito, un portavoce della magistratura iraniana ha affermato che 40 cittadini stranieri sono stati arrestati per aver partecipato alle recenti proteste contro il regime.

Il portavoce della magistratura iraniana, Massoud Staishi, ha affermato in una regolare conferenza stampa che le persone le cui nazionalità non sono state rivelate sono state arrestate in conformità con le leggi iraniane. Media statali Maggiori notizie menzionato.

Mentre l’Iran entra nella sua nona settimana di disordini pubblici sulla scia della morte del 22enne Mohsa Amini, la Corte Rivoluzionaria del paese è intervenuta la scorsa settimana. Ho emesso la prima serie di condanne a morte Per i manifestanti per il loro ruolo in una delle più grandi sfide in corso al regime iraniano dalla Rivoluzione islamica del 1979.

Leader supremo dell’Iran Ayatollah Ali Khameneinelle prime fasi della protesta Ha incolpato gli alieni “nemici” per orchestrare ciò che chiamava “rivolte”.

Alla fine di settembre, nove europei provenivano da Francia, Svezia, Italia e Germania, tra gli altri paesi È stato arrestato dal governo iraniano per la loro partecipazione alle proteste.

“Gli arresti mostrano il sostegno dei governi stranieri [for] I manifestanti iraniani non sono solo chiacchiere, un fatto che avrà un impatto significativo sul corso delle proteste”.

Lo ha annunciato due settimane fa la magistratura iraniana 1 024 atto d’accusa È stato emesso solo in relazione alle proteste a Teheran, secondo l’organizzazione per i diritti umani Amnesty International. Di questo numero, 21 detenuti sono stati accusati di accuse relative alla sicurezza che comportano la pena di morte.

READ  Le evacuazioni dall'Afghanistan prendono slancio mentre i talebani promettono la pace

Le rivolte contro il regime sono scoppiate due mesi fa quando Amini, che è stato arrestato dalla “polizia morale” del paese per aver infranto le rigide regole iraniane sull’indossare l’hijab, è stato ucciso mentre era in custodia, secondo quanto riferito per diversi colpi alla testa. Le autorità iraniane hanno affermato che è morta per un attacco di cuore, ma la sua famiglia e i fan degli iraniani accusano il governo di un insabbiamento.

L’Iran sta attualmente trasportando Il secondo posto Per il maggior numero di esecuzioni registrate dopo la Cina.

Almeno 378 persone sono state uccise durante le proteste a livello nazionale, secondo una ONG con sede in Norvegia. Diritti umani in Iran.

Politica della CNBC

Leggi di più dalla copertura politica della CNBC:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.