LinkedIn conferma che sta lavorando anche sul concorrente Clubhouse – TechCrunch

L’elenco dei concorrenti in Clubhouse sta crescendo. LinkedIn ha ora confermato che sta anche testando un esperimento audio-sociale nella sua app che dovrebbe consentire ai creativi sulla sua rete di connettersi con la loro comunità. A differenza dei concorrenti della Clubhouse costruita da Il sito di social networking Facebook E TwitterLinkedIn ritiene che la sua funzione Voice Network sarà unica perché sarà correlata all’identità professionale degli utenti, non solo a un profilo social. Inoltre, l’azienda ha già creato una piattaforma al servizio della comunità dei creatori, che oggi ha accesso a strumenti come StorieE Linkedin Live VideoE Newsletter E altro ancora.

E proprio oggi, LinkedIn ha formalizzato alcuni dei suoi sforzi in questo settore con Lanciata la nuova modalità “Creatore” Consente a chiunque di impostare il proprio profilo come uno che può seguire per aggiornamenti, come storie e video in diretta su LinkedIn, ad esempio.

Questa attenzione ai creatori pone LinkedIn su una base competitiva in termini di espansione del suo rivale nella Clubhouse, rispetto ad altri sforzi di Facebook, Twitter e cavo, O Disaccordo – E ognuno ha le proprie funzionalità di rete audio nelle diverse fasi di sviluppo in questo momento.

Sebbene il concorrente di Twitter Clubhouse, Twitter Spaces, sia già in beta test, il suo set completo di strumenti del creatore deve ancora arrivare. In effetti, era Twitter solo il mese scorso Pubblicizza I suoi piani per una piattaforma di abbonamento più ampia per un creatore con una nuova funzione “super-follow”, per esempio. E solo quest’anno è entrato nella newsletter di across Ossessione. Nel frattempo, Facebook ha, storicamente, introdotto una serie di Funzionalità incentrate sull’originatore, Ma è stato recentemente investito In strumenti come le newsletter.

READ  Vivo X60 e X60 Pro lanciati con chipset Exynos 1080 a 5 nm, display a 120 Hz e sistema OriginOS

LinkedIn afferma che il suo sviluppo della funzionalità per il networking basato sulla voce è avvenuto perché i suoi membri e creatori chiedono più modi per comunicare sulla sua piattaforma.

“Stiamo assistendo a una crescita di quasi il 50% nelle conversazioni su LinkedIn riflessa in storie, post video e post sulla piattaforma”, ha affermato Susie Owens, un portavoce di LinkedIn, dopo aver confermato lo sviluppo della sua funzione vocale. “Stiamo eseguendo alcuni primi test per creare un’esperienza audio unica legata alla tua identità professionale. Stiamo esaminando come trasferire la voce ad altre parti di LinkedIn come eventi e gruppi, per offrire ai nostri membri più modi per connettersi con la loro comunità. “

Come risultato dell’interesse dei creatori per questo spazio, la società si è mossa rapidamente per sviluppare la sua caratteristica simile a una Clubhouse, con una piattaforma che mostrava gli altoparlanti nella stanza e un gruppo di ascoltatori sotto. Esistono anche strumenti per entrare e uscire dalla stanza, rispondere ai commenti e chiedere di parlare, secondo le istantanee dell’interfaccia che è stata scoperta per la prima volta nell’app LinkedIn per Android tramite reverse engineering. Alessandro Balozzi.

Nota che la foto di Paluzzi mostra un’interfaccia utente riempita con la sua icona del profilo, come mostrato nell’immagine Ha twittato. Questo non fa parte del mockup di LinkedIn. Invece, LinkedIn ha condiviso il suo modello concettuale UX delle sue esperienze in camera con TechCrunch, che mostra un esempio più dettagliato di come potrebbe apparire la funzione al momento del lancio.

Crediti immagine: Linkedin

LinkedIn ritiene che, poiché l’esperienza audio sarà correlata alle identità professionali degli utenti, si sentiranno a proprio agio a parlare, commentare e interagire con il contenuto in un altro modo, ha detto la società a TechCrunch. Sarà anche in grado di sfruttare il suo attuale investimento in strumenti di moderazione progettati per altre funzionalità, come LinkedIn Live, per aiutare ad affrontare eventuali dubbi su discussioni inappropriate o dannose, come quella Possiede In precedenza Afflitto Club House.

READ  Huawei ha annunciato l'aggiornamento EMUI 11

Owens ha osservato: “La nostra priorità è creare una comunità di fiducia in cui le persone si sentano al sicuro e possano essere produttive”. “I nostri membri vengono su LinkedIn per avere conversazioni rispettose e costruttive con persone reali, e noi ci concentriamo sul garantire che abbiano un ambiente sicuro per farlo”, ha detto.

Inoltre, LinkedIn afferma che le reti vocali sono un’estensione naturale di altre aree, come gruppi ed eventi, aree di comunicazione che hanno continuato a crescere, specialmente durante la pandemia.

Nel 2020, circa 21 milioni di persone hanno partecipato a un evento LinkedIn e le sessioni complessive di LinkedIn sono aumentate del 30% su base annua. L’anno scorso, i 740 milioni di membri dell’azienda hanno anche creato una comunità, hanno avuto conversazioni e hanno condiviso la conoscenza, con 4,8 miliardi di connessioni.

Come molte aziende che hanno visto un aumento della diffusione dell’epidemia, LinkedIn ritiene che la pandemia abbia solo accelerato la naturale progressione verso il networking online, il lavoro remoto e gli eventi virtuali, che erano già in atto prima della chiusura. Ad esempio, LinkedIn afferma che oltre il 60% dei suoi membri lavorava da remoto entro la fine del 2020, rispetto all’8% prima della pandemia. LinkedIn ritiene che la trasformazione continuerà, poiché si prevede che oltre la metà della forza lavoro mondiale durerà Continua a lavorare da casa Almeno per un po ‘di tempo, anche dopo che la pandemia è finita.

Ciò lascia spazio alla crescita di nuove forme di networking anche su Internet, comprese le esperienze audio.

LinkedIn non ha ancora un periodo di tempo specifico per il lancio della funzione Reti vocali, ma dice che inizierà presto il beta test.

READ  Come aggiornare gratuitamente i giochi per PS4 alle versioni premium per PS5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *