L’India è scossa dallo scandalo video Deepfake che coinvolge una star di Bollywood

L’India è scossa dallo scandalo video Deepfake che coinvolge una star di Bollywood
Il video deepfake della star di Bollywood Rashmika Mandanna (a sinistra) e il video originale dell’influencer Zara Patel (a destra)

Il governo indiano ha lanciato un avvertimento sugli effetti “pericolosi e devastanti” dell’intelligenza artificiale dopo che un video falso dell’attrice di Bollywood Rashmika Mandanna è diventato virale.

All’inizio di questa settimana, un video che mostrava la star di Bollywood Mandanna – che ha 39 milioni di follower su Instagram – indossare tute nere mentre esce da un ascensore è diventato virale sui social media. Tuttavia, il filmato era in realtà un deepfake prodotto dall’intelligenza artificiale.

La donna nel video di sei secondi era in realtà un’influencer anglo-indiana di nome Zara Patel, che ha pubblicato la clip originale sul suo account Instagram.

Secondo il BBC, Abhishek Kumarun giornalista che lavora con una piattaforma di verifica dei fatti Notizie alternative, ha riferito per primo che il video virale che apparentemente mostrava Mandana era un deepfake. Ha pubblicato il filmato originale su

“Si usa male la tecnologia”

La star di Bollywood Mandhana ha descritto il suo fastidio per il video deepfake che circola online e ha affermato che la questione della tecnologia deepfake deve essere affrontata “urgentemente”.

READ  Chi ha vinto HoH stasera? Undicesima settimana - Rete del Grande Fratello

“Mi sento così ferito nel condividere questo e devo parlare apertamente della diffusione online del mio video deepfake”, ha detto Mandana in una dichiarazione su X.

“Una cosa del genere, francamente, è molto spaventosa, non solo per me, ma per ognuno di noi che oggi è vulnerabile a molti danni a causa del modo in cui la tecnologia viene utilizzata in modo improprio”.

In un’altra dichiarazione sulla sua Instagram Story, l’attrice ha detto: “Sono preoccupata per il futuro delle donne e delle ragazze che ora devono avere più paura di esporsi sui social media.

L’attore veterano di Bollywood Amitabh Bachchan afferma che la sua co-protagonista Mandhana aveva “forti ragioni per intraprendere un’azione legale” per il furto di identità nel video generato dall’intelligenza artificiale.

Anche il governo indiano ha dovuto affrontare lo scandalo dei video falsi e ha ricordato alle piattaforme di social media di contrastare la disinformazione.

Il ministro indiano dell’IT Rajeev Chandrashekhar ha descritto i deepfake come “la forma di disinformazione più recente, pericolosa e dannosa che deve essere affrontata su tutte le piattaforme”.

Chandrashekar ha avvertito che, secondo le norme informatiche indiane, le piattaforme di social media devono garantire che “nessuna informazione fuorviante venga diffusa da alcun utente”. Le piattaforme che non rispettano tale norma possono essere portate in tribunale secondo la legge indiana.

READ  Beacon 23 è stato rinnovato per una seconda stagione su MGM+ - The Hollywood Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *