L’evacuazione di Mariupol è stata interrotta mentre i funzionari ucraini hanno accusato la Russia di aver violato il cessate il fuoco

Le forze russe hanno preso il controllo di Kherson, una delle principali città portuali del Mar Nero nell’Ucraina meridionale, nelle prime ore di mercoledì, dopo giorni di pesanti bombardamenti e bombardamenti. La bandiera ucraina era ancora issata sugli edifici governativi e il sindaco della città, Ihor Kulekhaevrimase in carica.

Kulikhaev ha annunciato, sabato, che le forze russe sono sparse ovunque e che la città, che ha una popolazione di quasi 300.000 persone, è senza elettricità e acqua e ha un disperato bisogno di aiuti umanitari.

Kulekhayev ha detto che le forze russe si erano “stabilite” nella città, senza mostrare segni di andarsene.

“Abbiamo molte persone bisognose qui. Abbiamo malati di cancro. Bambini che hanno bisogno di medicine. Questa medicina non li sta raggiungendo al momento”, ha detto alla CNN, aggiungendo che i russi vogliono inviare aiuto, ma i residenti sono riluttanti . .

Persone che vivono a Kherson sotto l’occupazione russa Descrivi giorni di terrore confinati nei loro appartamenti e nelle loro case, timorosi di uscire anche per le necessità di base: la loro città è ora un miserabile guscio della casa che conoscono e amano.

Cinque residenti di Kherson hanno detto alla Galileus Web in recenti telefonate che i posti di blocco gestiti dalle forze russe punteggiano le strade della città. Le strade sono quasi vuote perché i residenti sono fuggiti dai combattimenti o rimangono nelle loro case per paura di affrontare i soldati russi. Residenti e funzionari hanno detto che i negozi di alimentari sono stati svuotati e le medicine stavano finendo.

Le forze russe circondarono la città E sparano a chiunque tenti di andarsene, secondo i residenti, incluso un alto funzionario sanitario locale che la CNN non ha nominato per motivi di sicurezza.

READ  La Russia allontana i giochi di guerra navale dalla costa irlandese tra le tensioni con l'Occidente sull'Ucraina

Il funzionario ha detto alla Galileus Web che, giovedì, le forze russe hanno sparato a due uomini a un posto di blocco dopo che avevano tentato di passare, uccidendo uno di loro e ferendo gravemente l’altro.

Andriy Abba, che lavora come avvocato fiscale, dice di essere determinato a rimanere a Kherson indipendentemente dall’occupazione, fintanto che la bandiera ucraina rimarrà sugli edifici governativi.

“Anche se volessimo evacuare donne e bambini da qui, è semplicemente impossibile”, ha aggiunto. “Sparano a chiunque tenti di andarsene”.

Per saperne di più:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.