Home / Politica / Lega Molise, l’un contro l’altro armato

Lega Molise, l’un contro l’altro armato

“Mazzuto devi lasciare il posto che non ti spetta , hai avuto la fiducia di Matteo Salvini ma in Molise stai facendo solo guai ..le associazioni segrete ti fanno un baffo, mi spiace averlo capito solo ora !!! Fatti eleggere dal popolo”. Picchia duro il consigliere regionale della Lega, Filomena Calenda in merito alle ultime posizioni assunte dal coordinatore regionale del movimento salviniano, nonché assessore regionale al Lavoro, Luigi Mazzuto. Alla base della dichiarazione di fuoco, riportata sul sito personale del consigliere Calenda, gli ultimi movimenti del coordinatore in relazione alle prossime scadenze elettorali amministrative. Ma, anche, per un assessorato che non sta brillando nella definizione di alcuni problemi storici del territorio a partire dalla Formazione professionale e terminare alla mobilità in deroga per  i lavoratori di aziende chiuse. Una presa di posizione che non fa altro se non rinfocolare all’interno della Lega Molise il fuoco delle polemiche che porta i singoli esponenti ad essere l’uno contro l’altro armato. Perché non si può non considerare la posizione più volte espressa dall’altra consigliere della Lega, Aida Romagnuolo sia in relazione al coordinatore regionale, Luigi Mazzuto sia rispetto alla stessa Filomena Calenda. Un simbolo, quello della Lega, che sta richiamando elettori ma che all’interno, in Molise, sembra essere un caldaia in ebollizione. A partire dallo stesso assessorato esterno affidato, proprio, a Luigi Mazzuto. Una situazione esplosiva che dovrà passare, giocoforza, per una visita in Molise dello stesso segretario nazionale, Matteo Salvini vista la possibile implosione del movimento.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Gravina: Centro prelievi riaprirà a settembre

Dopo le polemiche e le proteste e l’interpellanza della minoranza Pd a Campobasso sulla chiusura …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *