Le riparazioni self-service di Apple si stanno espandendo ai computer desktop come iMac e Mac Studio

Ingrandire / Scrivania Apple Mac Studio.

Andrea Cunningham

Il programma di riparazione self-service di Apple continua a diffondersi in nuovi territori e nuovi prodotti. All’inizio di questo mese, il programma si è esteso dagli Stati Uniti a otto paesi europei. Ora, i clienti statunitensi hanno accesso a manuali e parti per il nuovo hardware: i computer desktop Mac.

Come ho accennato prima Sei coloriil software è stato ora esteso a Mac Studio, M1 Mac mini, M1 iMac e Studio Display.

Finora, copriva solo i modelli M1 MacBook Air, M1 MacBook Pro, iPhone SE e iPhone 12 e 13. Tuttavia, questa espansione è applicabile solo negli Stati Uniti; A quanto pare, i paesi europei precedentemente citati dovranno attendere la copertura di questi dispositivi aggiuntivi.

La riparazione self-service è stata lanciata per la prima volta negli Stati Uniti ad aprile, con un focus iniziale sull’iPhone. È una delle risposte di Apple alle critiche e alle autorità di regolamentazione che chiedono all’azienda di allentare le restrizioni su chi può eseguire riparazioni autorizzate sui suoi dispositivi.

I proprietari di iPhone o Mac possono visitare il sito Web di Apple per acquistare o noleggiare kit di riparazione, inclusi componenti e manuali, per effettuare riparazioni da soli invece di portare il proprio dispositivo in un Apple Store o in un’officina.

Tuttavia, è noto che si apre e funziona su iPhone o MacBook, anche con gli strumenti e le istruzioni fornite. Molti utenti si sentiranno a proprio agio, ma molti altri farebbero comunque meglio a portare i loro telefoni o laptop da un tecnico professionista.

Apple offre un servizio chiamato AppleCare+ che fondamentalmente esegue la maggior parte di queste riparazioni gratuitamente, ma i proprietari di dispositivi che non hanno pagato per questo servizio possono comunque pagare per le riparazioni. Al di fuori degli Apple Store, esiste una rete di negozi di riparazione autorizzati Apple. È anche possibile riparare i dispositivi presso negozi non autorizzati, ma Apple lo sconsiglia per vari motivi, cosa che da anni è oggetto di controversia tra i professionisti del settore e gli appassionati di tecnologia.

READ  Apple rilascia macOS Ventura, iOS 16.1 e iPadOS 16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.