L’avversario italiano di Burnie Kos, Obadi, alla sua terza partita del massimo titolo in Messico

L’arbitro Jade Burnie ha alzato la mano dopo la vittoria ad eliminazione diretta sull’italiano/marocchino Mohamed Obadi a Monterrey, in Messico. | Screenshot della diretta.

CEBU CITY, Filippine – Jade “Hurricane” Bornea ha fatto una grande impressione nella categoria dei pesi mosca leggeri dopo aver segnato nel terzo round per KO contro l’italiano Mohamed Obbadi nel duello del campionato mondiale dei pesi mosca IBF a Monterrey, in Messico, oggi, 14 gennaio (gennaio 15). ), ora di Manila).

L’imbattuto Burnie ha atterrato duramente un sinistro malvagio per il fegato di Upbuddy nel terzo round, portando quest’ultimo in ginocchio, contorcendosi per il dolore.

Al-Abadi ha cercato di stare troppo oltre il conteggio dell’arbitro, ma è stato chiaramente ferito dal pugno al fegato. L’arbitro ha interrotto la partita di breve durata a 35 secondi dall’inizio del terzo round.

Con la vittoria, Burnie di Arakan, 26 anni, Cotabato del Norte, ha mantenuto il suo record di imbattibilità a 17 vittorie con 11 ko.

Alla fine, si è assicurato un potenziale titolo mondiale per tutti i filippini contro il re dei pesi mosca super Fifa, Jeroen “Pretty Boy” Ancagas con quest’ultimo pronto a difendere il suo titolo a febbraio contro l’argentino Fernando Daniel Martinez.

È stata anche una vittoria adeguata per il pugile filippino, che aveva recentemente firmato un contratto promozionale con il gruppo internazionale di boxe, Probellum, pochi giorni prima di questo incontro.

Bornea, anche il campione dei pesi mosca super della North American Boxing Association (NABF), è gestito da Sanman Promotions con sede a General Santos.

Durante il combattimento, il pugile filippino ha mantenuto la pazienza nei primi due round quando Upbuddy è uscito più aggressivo tra di loro.

READ  Covid oggi: focolaio di Coronavirus in Italia, datato 5 dicembre. Infezione e dati

Upbuddy ha lanciato pugni e combinazioni che sono stati per lo più banditi da Burnie.

Il pugile filippino ha mantenuto la calma mentre ha scoperto lo stile uppady. È stato fino al secondo round quando è caduto a sinistra di un acciaio dritto che ha quasi fatto cadere un Upbody.

Al-Abadi, inizialmente l’aggressore nella loro lotta, iniziò a indietreggiare mentre Burnie tirava più pugni. Invece di andare per l’uccisione, Burnie ha aspettato pazientemente per vedere qualsiasi possibilità o opportunità per sferrare un altro potente colpo.

L’occhio sinistro dell’italiano/marocchino Obadi ha cominciato a gonfiarsi dopo essere stato colpito dai pugni di Burnie.

Obadiy ha sentito l’urgenza, aumentando la dimensione dei suoi pugni nel terzo round, lanciando combo mentre il pugile filippino correva sui contropugni.

Burnie è atterrato con un solido gancio di contro-destra che ha scosso Obadi. Burnie ha continuato ad avanzare e ha iniziato a colpire duramente fino a quando non ha eliminato Upbuddy, l’ultimo dei quali è stato bloccato alle corde.

Obadi, che si è classificato terzo nei pesi mosca super IBF, ha subito la sua seconda sconfitta con 22 vittorie e 13 ko. Burnie si è classificato settimo.

Storie correlate

Bornea, Obbadi fanno il peso, pronti per la partita di eliminazione del titolo del Campionato del Mondo IBF

Burnie si unisce a Donner e ai Cavalieri come Proplum Boxer

Ancajas in rotta di collisione con il compagno di squadra Pinoy Bornea

/dB

Iscriviti alla nostra newsletter regionale

leggi quanto segue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.